Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2002 Settembre;51(9) > Minerva Stomatologica 2002 Settembre;51(9):351-60

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Stomatologica 2002 Settembre;51(9):351-60

lingua: Italiano

Principi d'ingegneria tessutale: fattori di crescita e rigenerazione ossea

Pacifici L., Casella F., Ripari M.


PDF  


In questo lavoro vengono analizzati i concetti base dell'ingegneria tessutale.
In particolare sono descritti i fattori di crescita liberati dalle piastrine, il TGF-ß o fattore di crescita trasformante, il PDGF o fattore di crescita liberato dalle piastrine e l'IGF-I e -II o fattori di crescita insulina simile. Di ognuno vengono riportate la struttura e le funzioni.
Viene, inoltre, proposto un modello semplificato di rigenerazione ossea.
Esso è applicato ogni volta che si utilizzano innesti ossei in chirurgia orale e maxillo-facciale.
Seguendo il suddetto modello rigenerativo vengono descritti, innanzitutto, le cellule e i parametri biochimici (pH e pO2) sia dell'ambiente, la deiscenza ossea, in cui l'innesto è inserito, sia dei tessuti circostanti. Sono analizzate, poi, le tre fasi del processo rigenerativo: iniziale, dell'osso immaturo e dell'osso lamellare, valutando l'importanza e il ruolo svolto dai fattori di crescita in ognuna delle tre tappe.
Si è giunti, così, alla conclusione che, i fattori di crescita sicuramente influenzano la rigenerazione ossea e che, un aumento della loro concentrazione, comporta, sia un'accelerazione nella formazione di osso, che un aumento quantitativo di esso.
In conclusione, si può affermare che, per il tessuto osseo sono da preferire tecniche di rigenerazione in vivo, utilizzando preferibilmente l'osso autologo come matrice osteoconduttiva e osteogenica considerando che, la struttura ossea è il risultato anche dell'ambiente biomeccanico in cui l'innesto osseo si sviluppa e matura.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail