Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2002 Maggio;51(5) > Minerva Stomatologica 2002 Maggio;51(5):173-86

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Stomatologica 2002 Maggio;51(5):173-86

lingua: Italiano

Prevenzione e trattamento della mucosite orale da chemio e radioterapia

Demarosi F., Bez C., Carrassi A.


PDF  


L'impiego della radioterapia e/o della chemioterapia nel trattamento di molti tipi di tumori può essere complicato dall'insorgenza di reazioni tossiche che ne limitano l'uso. La mucosite orale rappresenta una delle reazioni tossiche più importanti e la maggior causa di morbidità nei pazienti sottoposti a chemio-radioterapia per tumori della testa e del collo, nei pazienti trapiantati di midollo osseo e in quelli che ricevono farmaci chemioterapici per altri tipi di tumori maligni. Lo scopo del presente lavoro è quello di esaminare, mediante un'analisi della letteratura, le strategie preventive e gli approcci terapeutici utilizzati nel controllo della mucosite orale. Molti agenti, con differenti meccanismi d'azione, sono stati utilizzati nella prevenzione e nel trattamento della mucosite da chemio-radioterapia, ma attualmente, nessuno di questi sembra essere completamente efficace. La lunga lista di sostanze e di metodi proposti per la prevenzione e il trattamento della mucosite orale da chemio-radioterapia riflette la necessità di individuare nuove e più efficaci misure profilattiche e terapeutiche. Gli studi in corso volti a migliorare la comprensione dell'eziologia e dei meccanismi patogenetici della mucosite orale potrebbero portare nei prossimi anni alla individuazione di nuovi approcci preventivi e terapeutici e al miglioramento della qualità di vita dei pazienti che sviluppano questa complicanza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail