Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2002 Aprile;51(4) > Minerva Stomatologica 2002 Aprile;51(4):111-20

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2002 Aprile;51(4):111-20

lingua: Inglese

Masticatory behavior in individuals with temporomandibular disorders

Felício C. M., Mazzetto M. O., Perri Angote Dos Santos C.


PDF  


Obiettivo. È stato studiato il comportamento masticatorio in un gruppo di pazienti con disordini temporo-mandibolari (DTM), confrontando i risultati con un gruppo di pazienti senza sintomatologia algico-disfunzionale (gruppo di controllo). Lo scopo dello studio consisteva anche nel valutare se i soggetti fossero capaci di esprimere un giudizio sulle difficoltà di masticazione e sull'intensità del dolore.
Metodi. Per ottenere informazioni sulla sintomatologia di DTM è stata utilizzata una cartella clinica specifica. È stato detto ai soggetti di masticare e le immagini sono state registrate su videocassetta per ulteriore analisi. Per valutare l'intensità del dolore e la difficoltà masticatoria è stata utilizzata una scala di valutazione. Lo studio comprendeva 46 soggetti (23 pazienti con DTM e 23 pazienti che costituivano il gruppo di controllo) senza distinzioni particolari di età, sesso, stato sociale. Nessun paziente faceva uso di protesi dentaria totale.
Risultati. I risultati hanno dimostrato che la frequenza delle difficoltà in massima apertura della bocca, il bruxismo, la masticazione unilaterale e le difficoltà nella masticazione sono prevalenti nel gruppo con DTM, rispetto al gruppo di controllo. Inoltre, la durata della masticazione è risultata significativamente più lunga in pazienti con DTM. I soggetti sono stati in grado di esprimere un parere sull'intensità del dolore e sulle difficoltà di masticazione. Nei pazienti con DTM suddivisi in sottogruppi in base alle preferenze di masticazione e alla localizzazione del dolore non sono stati riscontrati risultati significativi.
Conclusioni. In conclusione, si può affermare che il modello illustrato nei pazienti con DTM non può essere considerato come una risposta alla localizzazione del dolore e alla difficoltà di masticazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail