Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2002 March;51(3) > Minerva Stomatologica 2002 March;51(3):73-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2002 March;51(3):73-8

lingua: Italiano

Indagine statistica delle patologie afferenti in cinque anni di attività presso il Reparto di Patologia Orale II Università di Napoli

Femiano F.


PDF  


Obiettivo. Le patologie orali rappresentano un'entità clinica in continuo aumento e spesso sono manifestazioni locali di patologie sistemiche.
Questo lavoro è mirato alla valutazione statistica ed epidemiologica delle patologie afferenti al reparto di patologia orale della Seconda Università di Napoli da dicembre 1995 a dicembre 2000.
Metodi. Sono stati valutati 2112 pazienti suddivisi per patologie e mediante criteri validi ai fini epidemiologici e analizzati con indagine statistica utilizzando test differenti in rapporto all'entità dei dati a nostra disposizione.
Risultati. Da questa indagine si evince la netta prevalenza dei casi lichen (347), ma non è da sottovalutare l'incidenza significativa dei casi di BMS ( burning mounth syndrome) (284) che supera la frequenza delle lesioni aftose (258) e delle lesioni leucoplastiche (218).
Conclusioni. Le patologie orali rappresentano una quota significativamente valida tra le affezioni di riscontro nella pratica clinica odontoiatrica.
In questo studio sono state esaminate le patologie con maggiore percentuale di frequenza sfruttando per l'analisi i criteri eziologici e clinici e stimolando l'interesse dell'odontoiatra verso le singole forme esaltando le incidenze di riscontro durante la normale attività professionale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail