Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2001 January-February;50(1-2) > Minerva Stomatologica 2001 January-February;50(1-2):15-20

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2001 January-February;50(1-2):15-20

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Effetti degli acidi organici sulla corrosione di apparecchiature ortodontiche

Belcastro S., Staffolani N., Guerra M.


PDF  


Obiettivo. L'incremento dei trattamenti ortodontici negli ultimi anni ha determinato un aumento dell'attenzione degli operatori del settore nonché degli stessi pazienti sui possibili effetti indesiderati che possono derivare dai trattamenti medesimi. Tra i vari effetti indesiderati noi abbiamo preso in considerazione quelli derivanti da fenomeni allergici o di tossicità diretta dovuti al rilascio di ioni metallici da parte delle componenti metalliche delle apparecchiature ortodontiche. La biocompatibilità è uno dei requisiti essenziali a cui devono rispondere tutti i metalli per uso ortodontico; esistono delle normative internazionali (CE, ISO) che valutano il grado di biocompatibilità dei materiali per uso odontoiatrico. Lo studio delle biocompatibilità delle apparecchiature ortodontiche non può prescindere dalla valutazione del rilascio di ioni metallici da parte delle apparecchiature medesime.
Metodi. Nel nostro studio abbiamo valutato il rilascio di ioni metallici da parte di apparecchiature ortodontiche in soluzioni acquose di acidi organici mantenute alla temperatura costante di 37°C per 28 giorni. Le valutazioni sono state effettuate tramite la spettrofotometria ad assorbimento atomico.
Risultati. I risultati dimostrano che il rilascio di ioni metallici, basso come valore assoluto, subisce un andamento particolare nel tempo. Le concentrazioni di nichel, cromo e rame sono risultate più alte nel primo giorno che nei successivi 27 giorni.
Conclusioni. I dati ottenuti rassicurano sull'utilizzo delle apparecchiature ortodontiche in quanto il rilascio di ioni è basso anche se tuttavia non possono essere esclusi fenomeni allergici di per sé non legati alla quantità di ioni rilasciati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail