Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2001 January-February;50(1-2) > Minerva Stomatologica 2001 January-February;50(1-2):9-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2001 January-February;50(1-2):9-14

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Studio epidemiologico su un gruppo di pazienti con disordini craniomandibolari (Analisi dei dati e delle caratteristiche cliniche)

Vollaro S., Michelotti A., Cimino R., Farella M., Martina R.


PDF  


Obiettivo. In questo lavoro retrospettivo sono state analizzate le caratteristiche soggettive ed oggettive di una popolazione di pazienti con dolore orofacciale e/o disturbi temporomandibolari.
Metodi. Sono stati analizzati 825 pazienti afferiti consecutivamente dal 1993 al 1997 presso il «Centro di patologie muscolari e articolari temporomandibolari» dell'Università di Napoli «Federico II». Sono stati raccolti dati anamnestici e clinici ed i pazienti sono stati suddivisi in sottogruppi diagnostici seguendo le indicazioni dei Research Diagnostic Criteria for temporomandibular disorders (RDC).
Risultati. Il 79% dei pazienti era di sesso femminile, con età media di 31,3±13 (range: da 5 a 74 anni) e massima frequenza compresa tra i 15 ed i 39 anni.
I pazienti sono stati suddivisi in 4 sottogruppi diagnostici: pazienti affetti da patologia muscolare (59%), patologia articolare (13%), patologia combinata muscolare ed articolare (16%) e fibromialgia (4%). Nell'8% dei pazienti non è stata effettuata diagnosi di patologia disfunzionale. Il 63% del campione era affetto da cefalea, il 53% presentava parafunzioni, ed il 28% riferiva un trauma pregresso. L'81% dei pazienti lamentava dolore spontaneo, che nell'89% dei casi era di tipo cronico. La maggioranza dei pazienti (78%) aveva un grado di istruzione superiore.
Conclusioni. I risultati da noi ottenuti, in accordo con altri studi epidemiologici, evidenziano una prevalenza dei disordini cranio mandibolari nei soggetti di sesso femminile tra la II e la IV decade di vita con presenza di dolore cronico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail