Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2000 November-December;49(11-12) > Minerva Stomatologica 2000 November-December;49(11-12):535-40

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2000 November-December;49(11-12):535-40

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Approccio stomatologico in pazienti affetti da deficit coagulativi congeniti

Battista F., Dell'Aquila A., Ferrigno M., Vitiello G.


PDF  


Obiettivo. Lo scopo del presente lavoro è quello di risolvere i problemi emorragici postoperatori in pazienti con difetti congeniti della coagulazione, evitando possibilmente l'infusione di emoderivati e migliorando la qualità di vita dei pazienti.
Metodi. Dal 1988 ad oggi sono stati praticati 1598 interventi di chirurgia orale su pazienti con difetti congeniti della coagulazione trattati con una metodica operativa che prevede l'utilizzo di collutori pre- e postoperatori con acido tranexamico.
Risultati. L'impiego dell'acido tranexamico come collutorio ha consentito di ottenere un'emostasi efficace nell'86% degli interventi praticati e solo nel 4% si è reso necessario un trattamento con emosostitutivi.
Conclusioni. I risultati ottenuti suggeriscono come l'utilizzo di sciacqui orali con acido tranexamico in chirurgia orale prevenga complicanze emorragiche in pazienti con difetti del sistema della coagulazione, così come la rimozione totale del tessuto di granulazione riduce la possibilità dell'instaurarsi di meccanismi fibrinolitici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail