Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2000 Aprile;49(4) > Minerva Stomatologica 2000 Aprile;49(4):163-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2000 Aprile;49(4):163-8

lingua: Italiano

Determinazioni ELISA della cotinina salivare in pazienti fumatori

Eramo S., Tassi C., Negri P., Manta M., Fraschini M., Pedetta F.


PDF  


Obiettivo. La presenza della cotinina, il maggiore metabolita inattivo della nicotina, riflette l'ampiezza della distribuzione sistemica della nicotina e spiega l'aumentata suscettibilità alla patologia parodontale nei fumatori. Lo scopo del presente contributo è stato quello di investigare comparativamente il tasso di cotinina nella saliva di fumatori abituali di sigaretta, di non fumatori e di fumatori passivi.
Metodi. Campioni di saliva sono stati ottenuti da 14 fumatori e da 13 non fumatori (di cui 8 fumatori passivi), tutti esenti da patologie parodontali, e analizzati con Microplate EIA (una variante dell'ELISA basata sulla cross-reattività della cotinina con anticorpi anti-cotinina rivelate dall'assorbanza in spettrofotometria) per determinare la presenza e l'ammontare della cotinina.
Risultati. La cotinina è stata identificate nella saliva dei fumatori in una media di 92,3±4,15 ng/ml e, inaspettatamente, si è trovata cotinina anche nella saliva dei non fumatori (media 5,4±1,22 ng/ml) e, in particolare, dei fumatori passivi (media 12,9±6,67 ng/ml).
Conclusioni. La concentrazione salivare delle cotinina può essere usata per stimare l'assunzione di nicotina e il suo possibile ruolo nella patogenesi della malattia parodontale anche nei fumatori passivi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail