Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2000 March;49(3) > Minerva Stomatologica 2000 March;49(3):101-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2000 March;49(3):101-6

lingua: Italiano

Rilascio di nichel da parte di apparecchiature ortodontiche

Belcastro S.


PDF  


Obiettivo. Negli ultimi anni l'incremento dei trattamenti ortodontici ha richiamato l'attenzione degli operatori sui possibili effetti indesiderati legati all'applicazione di apparecchiature ortodontiche fisse. Tali effetti includono le reazioni allergiche e i fenomeni di citotossicità determinati dai materiali ortodontici sui tessuti presenti nel cavo orale. L'introdu-zione di materiali ad elevato contenuto di nichel desta particolare preoccupazione per l'alta incidenza di sensibilizzazione a tale metallo; infatti sono stati documentati in letteratura casi di pazienti che sviluppavano reazioni di ipersensibilità in seguito all'applicazione di apparecchiature ortodontiche fisse. Tali fenomeni allergici sono la conseguenza dei processi di corrosione elettrochimica che le leghe metalliche subiscono nel fluido salivare.
Metodi. Per questa ragione nel nostro studio abbiamo valutato le quantità di ioni nichel rilasciate da apparecchi ortodontici in soluzione acquose a differenti pH durante un periodo di 28 giorni. Le soluzioni sono state analizzate mediante tecnica spettrofotometrica ad assorbimento atomico.
Risultati. I risultati indicano che le quantità di nichel rilasciate sono maggiori nelle soluzioni a pH inferiore e che i valori di ioni in soluzione sono più alti nei primi giorni di sperimentazione. I valori cumulativi ottenuti dopo 28 giorni nelle soluzioni anche a pH più basso possono essere considerati trascurabili se confrontati con l'assunzione dietetica giornaliera dell'elemento metallico.
Conclusioni. I risultati, quindi, sono rassicuranti per quanto riguarda l'utilizzo delle apparecchiature ortodontiche, ma non escludono che anche piccole quantità di nichel possano indurre uno stato di sensibilizzazione e manifestazioni allergiche in soggetti già sensibilizzati.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail