Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2000 March;49(3) > Minerva Stomatologica 2000 March;49(3):77-86

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2000 March;49(3):77-86

Copyright © 2000 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Biocompatibility in vitro of titanium dental implants. Immunocytochemical expression of fibronectin and extracellular matrix receptors

Grill V., Sandrucci M. A., Rizzo R., Narducci P., Bareggi R., Dorigo E.


PDF  


Obiettivo. Le interazioni cellula-substrato svolgono un ruolo peculiare nella proliferazione, differenziazione e migrazione cellulare. Esse sono regolate da varie glicoproteine, tra cui la fibronectina, e da recettori che connettono le cellule alla matrice cellulare, tra cui le integrine. Lo scopo di questo studio è stato correlare l'entità della proliferazione cellulare nella linea di fibroblasti umani WI-38, coltivati in presenza di impianti dentali in titanio, alla capacità di adesione cellulare ai substrati.
Metodi. Fibroblasti WI-38 sono stati coltivati in presenza di quattro impianti dentari in titanio (uno rivestito di idrossiapatite) per 48, 72 e 96 ore. La proliferazione cellulare è stata valutata rilevando l'incorporazione della 5-bromodeossiuridina. L'organizzazione della fibronectina e dell'alfa5ß1 integrina è stata evidenziata mediante immunofluorescenza indiretta.
Risultati. È stata dimostrata una correlazione tra l'organizzazione della fibronectina ed il grado di proliferazione cellulare: le colture dimostranti la fibronectina organizzata prevalentemente in fibrille presentavano i più elevati gradi di proliferazione cellulare. In presenza dell'impianto rivestito di idrossiapatite è stata rilevata la colocalizzazione della fibronectina e dell'alfa5ß1 integrina in contatti focali nelle colture con il più elevato grado di proliferazione, mentre in quelle con il livello più basso l'alfa5ß1 integrina si esprimeva in contatti puntiformi.
Conclusioni. I risultati ottenuti in questo lavoro hanno dimostrato che sia l'organizzazione della fibronectina sia l'espressione del suo specifico recettore, alfa5ß1 integrina, sono strettamente correlate al grado di proliferazione cellulare. Pertanto, questi due parametri potrebbero essere utili nella valutazione della biocompatibilità in vitro di materiali dentari.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail