Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 2000 Gennaio-Febbraio;49(1-2) > Minerva Stomatologica 2000 Gennaio-Febbraio;49(1-2):27-34

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Stomatologica 2000 Gennaio-Febbraio;49(1-2):27-34

lingua: Inglese, Italiano

Fibre di tetraciclina nel controllo dell'infezione batterica durante rigenerazione guidata dei tessuti (GTR)

Sbordone L., Barone A., Di Genio M., Ramaglia L.


PDF  


Obiettivo. Scopo del presente studio è stato di analizzare la conolizzazione batterica durante la guarigione di siti parodontali trattati in accordo a tecniche rigenerative com membrane e fibre di tetraciclina.
Metodi. Sono stati selezionati 15 pazienti ognuno con un paio di difetti parodontali interprossimali. Un sito per paziente è stato trattato con membrane di PTFE-e in combinazione con fibre di tetraciclina (siti test) ed un altro sito solo con membrane di PTFE-e (siti controllo). Campioni di placca per l'analisi microbiologica sono stati prelevati dai siti test e controllo prima della chirurgia(T0), durante la chirurgia (T1), a 2 settimane dalla chirurgia (T2) e dalle membrane al momento della loro rimozione (T3). Sono stati utilizzati metodi di analisi colturale per l'identificazione delle seguenti specie batteriche: Porphyromonas gingivalis (Pg), Prevotella intermedia (Pi), Fusobacterium nucleatum (Fn) and Actinobacillus actinomicetemcomitans (Aa).
Risultati. Al tempo T0 e T1 non è stato identificato alcuno dei microorganismi patogeni. P. intermedia e F. nucleatum sono stati isolati in percentuali significativamente più alte nei siti controllo rispetto ai siti test.
Conclusioni. I risultati di questo studio evidenziano che le membrane di PTFE-e utilizzate per fini rigenerativi nel trattamento di difetti parodontali sono frequentemente colonizzate da microorganismi parodontopatogeni, e che l'infezione batterica nei siti in guarigione può essere controllata con fibre di tetraciclina a rilascio controllato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail