Home > Riviste > Minerva Stomatologica > Fascicoli precedenti > Minerva Stomatologica 1999 January-February;48(1-2) > Minerva Stomatologica 1999 January-February;48(1-2):29-38

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA STOMATOLOGICA

Rivista di Odontostomatologia e Chirurgia Maxillo-Facciale


Official Journal of the Italian Society of Odontostomatology and Maxillofacial Surgery
Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, Index to Dental Literature, PubMed/MEDLINE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

NOTE DI TECNICA  


Minerva Stomatologica 1999 January-February;48(1-2):29-38

Copyright © 1998 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Valutazione delle preparazioni e otturazioni canalari realizzate secondo Mc Spadden e con i ProFile-Thermafil

Rapisarda E., Bonaccorso A., Tripi T. R.


PDF  


Obiettivo. In campo endodontico differenti strumenti e tecniche sono stati proposti per la preparazione e l'otturazione dei canali radicolari curvi. Scopo dello studio è comparare due differenti metodiche di alesaggio e di otturazione canalare: tecnica di preparazione e otturazione secondo Mc Spadden e tecnica di strumentazione e chiusura del sistema canalare secondo la sistematica ProFile-Thermafil.
Metodi. Per lo studio sono stati utilizzati dieci molari suddivisi in due gruppi di cinque elementi ciascuno. I cinque molari del gruppo A sono stati preparati secondo la tecnica «crown-down» con gli strumenti meccanici endodontici in nichel-titanio della serie NT Engine Files Quantec Serie 2000 della NT Co. I diciotto canali riscontrati nei cinque molari sono stati poi otturati mediante Pac Mac e guttaperche preriscaldate. I cinque molari del gruppo B hanno presentato 17 canali radicolari che sono stati prima tutti alesati con l'uso sequenziale dei ProFile .04 e .06 montati su manipolo contrangolo con velocità di 220 giri al minuto e poi otturati mediante Thermafil numero 30 con carrier in plastica. Tutti i 10 molari sono stati sottoposti a videoradiografia digitale prima durante e dopo il trattamento. Tutti i denti sono stati immersi in resina polimerizzata, sezionati in tre diversi punti e osservati al microscopio ottico.
Risultati. Entrambe le tecniche di alesatura riescono ad essere efficaci nei canali curvi. Gli strumenti ideati da Mac Spadden evidenziano una maggiore conservazione di dentina canalare rispetto ai ProFile. Nei campioni del gruppo A si ha un eccellente adattamento della guttaperca multifase alle pareti canalari ed un corretto rapporto fra il materiale di otturazione ed il forame apicale. Nelle otturazioni con Thermafil l'adeguamento della guttaperca all'interno dei canali radicolari mostra significative differenze in rapporto alle sezioni prese in esame. Infatti, mentre nelle porzioni coronali l'otturazione può ritenersi più che soddisfacente nei confronti delle pareti canalari, a carico delle sezioni apicali la quantità di guttaperca progressivamente decresce, mentre spesso si evidenzia un intimo contatto del carrier in plastica con le pareti dentinali.
Conclusioni. Sia nella fase della sagomatura che in quella dell'otturazione dei canali le due metodiche risultano allo stesso tempo efficaci e conservative nei confronti della struttura dentaria. Queste metodiche così concepite permettono di ottenere un maggior rispetto dell'anatomia dentale e una significativa riduzione dei tempi di esecuzione dei trattamenti endodontici più complessi.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail