Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2013 December;54(4) > Minerva Psichiatrica 2013 December;54(4):259-65

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  ADHD: LA SINDROME DA DEFICIT DI ATTENZIONE E IPERATTIVITÀ: DALL’INFANZIA ALL’ETÀ ADULTA


Minerva Psichiatrica 2013 December;54(4):259-65

lingua: Inglese

Traiettoria di sviluppo del disturbo bipolare: l’ADHD è una sindrome di rischio?

Duffy A.

Psychiatry University of Calgary Calgary, Alberta, Canada


PDF  


Vi è un crescente riconoscimento del fatto che importanti disturbi psichiatrici, tra cui il disturbo bipolare, evolvono da antecedenti iniziali aspecifici o da sindromi di rischio. Data la sostanziale ereditarietà di tali disturbi, studi longitudinali sulla prole di genitori colpiti nel periodo di rischio possono mappare l’evoluzione naturale, identificando sindromi di rischio predittive, e separandole dagli effetti del carico di malattia (burden of illness). La ricerca longitudinale ad alto rischio può inoltre identificare aspetti di sovrapposizione e differenziazione delle varie traiettorie patologiche. Tali informazioni sono essenziali per affinare il fenotipo, identificando biomarcatori e pathway causali geneticamente sensibili e identificando gli obiettivi di intervento precoce. In definitiva, in psichiatria, dobbiamo superare le diagnosi trasversali basate sui sintomi e comprendere le fasi iniziali dei diversi processi patologici, affinando le nostre diagnosi secondo i sistemi di stadiazione clinicopatologica associati. Il presente articolo riassume i risultati principali per quanto concerne le fasi cliniche iniziali del disturbo bipolare, sulla base di ricerche longitudinali ad alto rischio, e affronta nello specifico la relazione con il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), spesso postulato quale presunta sindrome di rischio.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail