Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2013 Marzo;54(1) > Minerva Psichiatrica 2013 Marzo;54(1):41-58

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Psichiatrica 2013 Marzo;54(1):41-58

lingua: Italiano, Inglese

Depressione postpartum e prevenzione: effetti di un intervento psicoeducativo

Cussino M., Zaccagnino M., Di Fini G., Veglia F.

Department of Psychology, Turin University, Turin, Italy


PDF  


Obiettivo. La presente ricerca si propone di indagare gli effetti di un intervento psicoeducativo rivolto alla coppia genitoriale, nel periodo della gravidanza, finalizzato a fornire una corretta informazione rispetto ai disagi nel postpartum. Inoltre, mira a individuare la prevalenza della sintomatologia depressiva in gravidanza e nel postpartum e ad analizzare il ruolo del supporto percepito rispetto alla sintomatologia depressiva.
Metodi. Sono state confrontate le risposte date a una serie di questionari, tra cui l’EPDS e l’EPDS-P, da parte di un campione di 101 donne e dei loro partner, suddiviso in due gruppi: un gruppo sperimentale, che ha partecipato ad un intervento preventivo di psicoeducazione, e un gruppo di controllo.
Risultati. La prevalenza di donne che hanno superato il cut-off dell’EPDS è pari al 21,8% prima del parto e al 17,8% nel postpartum, risultando lievemente superiore ai dati della letteratura. La maggior parte del campione dichiara, inoltre, di aver ricevuto un buon supporto sia prima che dopo il parto, preferendo come fonte di sostegno le informazioni ricevute attraverso il corso di accompagnamento alla nascita. Nel postpartum sono stati rilevati punteggi medi all’EPDS-P significativamente più alti nei partner del gruppo sperimentale rispetto al gruppo di controllo. All’ultimo incontro previsto è stata riscontrata una maggiore partecipazione delle donne con sintomatologia depressiva.
Conclusioni. I risultati potrebbero essere considerati come evidenze dell’importanza della partecipazione all’incontro informativo durante la gravidanza nell’aumentare nelle donne e nei loro compagni la capacità di riconoscere e non sottovalutare i segnali di disagio nel postpartum.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail