Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2012 June;53(2) > Minerva Psichiatrica 2012 June;53(2):91-100

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Psichiatrica 2012 June;53(2):91-100

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Il temperamento ciclotimico nei pazienti con DOC

D’Ambrosio V., Albert U., Domene Boccolini F., Mirra M., Bogetto F., Maina G.

Servizio per i Disturbi Depressivi e d’Ansia, Dipartimento di Neuroscienze, Università di Torino, Torino, Italia


PDF  


Obiettivo. Diversi studi valutano la complessa comorbidità tra DOC e Disturbo Bipolare ma esistono pochi dati che analizzano l’associazione tra DOC e forme soft di bipolarità. Scopo dello studio è valutare, in un campione di pazienti con DOC, la presenza di temperamenti affettivi dominanti e analizzare le differenze nelle variabili socio-demografiche e cliniche, con particolare attenzione al tasso di switch ipomaniacali farmaco-indotti, a seconda della presenza o meno del temperamento ciclotimico.
Metodi. Sono stati reclutati 186 pazienti con diagnosi principale di DOC (DSM-IV-TR). Di ogni paziente sono state individuate le caratteristiche socio-demografiche e cliniche. L’indagine temperamentale è stata effettuata con la somministrazione della TEMPS-I.
Risultati. Il temperamento ciclotimico è risultato il più frequente (18,8%). I pazienti con DOC e temperamento ciclotimico, rispetto a quelli senza temperamento, si sono significativamente distinti per punteggi maggiori alla HAM-D e alla HAM-A, maggiore frequenza di ossessioni di simmetria, maggiore comorbidità con disturbi del comportamento alimentare, dello spettro ossessivo-compulsivo e di personalità del cluster A e, infine, per un maggior tasso di switch ipomaniacali farmaco-indotti (14,3% vs. 1,4%).
Conclusioni. Il temperamento ciclotimico, quando osservato in pazienti affetti da DOC, sembra fondamentale per definire una forma particolarmente severa del disturbo. I pazienti con DOC e temperamento ciclotimico potrebbero appartenere allo spettro bipolare allargato pertanto è necessaria una valutazione temperamentale nei pazienti con DOC. L’individuazione di un elevato tasso di ipomania farmaco-indotta nei pazienti con temperamento ciclotimico stimola riflessioni future in ambito terapeutico.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail