Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2011 Giugno;52(2) > Minerva Psichiatrica 2011 Giugno;52(2):89-95

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Psichiatrica 2011 Giugno;52(2):89-95

lingua: Inglese

Rabbia e disturbo ossessivo-compulsivo

Storch E. A. 1,2, Jones A. 1, Lewin A. B. 1, Jane Mutch P. 1, Murphy T. K. 1,2

1 Department of Pediatrics, University of South Florida, St. Petersburg, FL, USA
2 Department of Psychiatry, University of South Florida, St. Petersburg, FL, USA


PDF  


Finalità dello studio. Episodi di rabbia sono stati documentati in giovani con vari disturbi psichiatrici, ma per quanto riguarda il disturbo ossessivo compulsivo (DOC), non è stato riportato nessun dato riguardante l’incidenza o la correlazione con episodi di rabbia.
Metodi. I partecipanti a questo studio includevano 80 pazienti esterni, di età compresa tra i 4-17 anni, che si sono presentati alla valutazione iniziale per uno studio prospettico riguardante fattori immunitari nei disordini neuropsichiatrici in età pediatrica. I pazienti sono stati sottoposti a misura diagnostica e misure di classificazione clinica della gravità del disturbo ossessivo-compulsivo e dei tic. I bambini hanno completato una misura dell’ansia mentre i genitori hanno completato la scala per la valutazione della Sindrome di Tourette.
Risultati. I giovani affetti da DOC che hanno manifestato episodi di rabbia presentano una maggiore gravità del sintomo ossessivo-compulsivo, aumento della frequenza di ossessioni sessuali, religiose e aggressive, maggiori controlli e una durata più breve della malattia rispetto ai giovani privi di rabbia. I giovani che manifestano episodi di rabbia presentano frequenza minore di tic comorbidità rispetto ai giovani privi di rabbia. Disturbi dell’ansia, dell’umore e sintomi da deficit di attenzione, casi PANDAS, e modelli di comorbidità non hanno differenziato i gruppi.
Conclusione. I risultati attuali indicano che gli episodi di rabbia sono relativamente comuni, associati ad aumentata severità gravità del sintomo ossessivo-compulsivo e correlati in modo negativo a comorbidità. Ulteriori ricerche si rendono necessarie per comprendere la fenomenologia della rabbia nei bambini affetti da DOC, incluse le correlazioni psicosociali, i trigger situazionali e le strategie che i genitori e gli specialisti adottano per rispondere a comportamenti collerici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail