Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2011 March;52(1) > Minerva Psichiatrica 2011 March;52(1):21-35

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  PSICHIATRIA INFANTILE


Minerva Psichiatrica 2011 March;52(1):21-35

Copyright © 2011 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Trattamento del disordine bipolare pediatrico: revisione della letteratura

Washburn J. J. 1, 2, West A. E. 3, Heil J. A. 1

1 Department of Psychiatry and Behavioral Sciences, Northwestern University Feinberg School of Medicine, Chicago, IL, USA 2 Alexian Brothers Behavioral Health Hospital, Chicago, IL, USA 3 Department of Psychiatry, University of Illinois, Chicago, IL, USA


PDF  


L’obiettivo di questo studio era di fare una revisione della diagnosi e degli interventi farmacologici e psico-sociali per il disturbo bipolare pediatrico (DBP). È stata quindi effettuata una esaustiva revisione degli studi pubblicati in letteratura relativi alla diagnosi e al trattamento del DBP. Viene inoltre fornito un contesto per la comprensione delle controversie e delle difficoltà nella diagnosi del DBP. Si è anche rivisto un protocollo di valutazione basato sull’evidenza per il DBP. È stata inoltre esaminata l’evidenza a sostegno delle tre seguenti categorie di interventi farmacologici: litio, antiepilettici, e antipsicotici di seconda generazione. Brevemente, vengono riportati gli algoritmi per la decisione dei farmaci da somministrare, e vengono analizzati i trattamenti psico-sociali esistenti e la loro evidenza scientifica. Nonostante recenti sviluppi nella comprensione della fenomenologia del DBP e nell’identificazione di interventi farmacologici e psico-sociali, rimangono ancora dei punti oscuri nel trattamento di questa patologia.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail