Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2010 Settembre;51(3) > Minerva Psichiatrica 2010 Settembre;51(3):145-59

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus


eTOC

 

EATING DISORDERS 2010  


Minerva Psichiatrica 2010 Settembre;51(3):145-59

lingua: Inglese

Distorsione dell’immagine corporea in ragazze adolescenti affette da anoressia nervosa

Sarrar L., Schneider N.

Department of Child and Adolescent Psychiatry, Psychosomatics and Psychotherapy Charité - Berlin Medical University, Campus Virchow Klinikum, Berlin, Germany


PDF  ESTRATTI


La distorsione dell’immagine corporea è una caratteristica importante dell’anoressia nervosa (AN) ed è entrata a far parte della definizione nei due più comuni schemi classificativi: l’International Classification of Diseases (ICD-10) e il Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (DSM-IV). La distorsione dell’immagine corporea è un concetto multidimensionale che include componenti percettive, attitudinali, come pure problematiche cognitive, affettive e comportamentali con il proprio corpo. I tanti studi condotti hanno riportato risultati eterogenei. L’obiettivo di questa revisione è di confrontare studi su adolescenti affette da AN, manifestandosi solitamente la AN durante questo periodo di vita. Studi iniziali suggeriscono una connessione tra la distorsione dell’immagine corporea e certe caratteristiche della personalità, come pure l’ambiente familiare. È stata riportata la mancanza di uno specifico trattamento della distorsione dell’immagine corporea all’interno di programmi psicoterapeutici generali per pazienti adolescenti, nonostante la distorsione dell’immagine corporea abbia implicazioni prognostiche e terapeutiche importanti. Vi sono numerosi metodi di valutazione della distorsione dell’immagine corporea, per cui un confronto tra i diversi studi è difficile. Inoltre, è necessario un approccio unificato in tale valutazione che tenga conto degli aspetti percettivi ed affettivi. Inoltre, anche l’identificazione di potenziali variabili influenzanti la distorsione dell’immagine corporea è un argomento importante di ricerca.

inizio pagina