Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2008 Dicembre;49(4) > Minerva Psichiatrica 2008 Dicembre;49(4):307-20

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Psichiatrica 2008 Dicembre;49(4):307-20

lingua: Inglese

Modificazioni cognitive e comportamentali dopo adenotonsillectomia nei bambini con apnea ostruttiva nel sonno: una review

Hodges E. K., Bloomfield E., Coulas T., Giordani B.

Neuropsychology Section University of Michigan, Ann Arbor, MI, USA


PDF  


Sono molte le ricerche che hanno esaminato l’associazione tra apnea ostruttiva nel sonno (obstructive sleep apnea, OSA) pediatrica e i problemi cognitivi e comportamentali. La causa più comune di OSA nei bambini è rappresentata dall’ipertrofia adenotonsillare e, di conseguenza, l’adenotonsillectomia (adenotonsillectomy, AT) è diventata il trattamento di scelta nei bambini con OSA. Sebbene molte ricerche abbiano esaminato le modificazioni comportamentali dopo AT, vi sono pochi studi che hanno preso in considerazione l’aspetto neuropsicologico come variabile del decorso. Tra questi, la maggior parte riporta un miglioramento post-operatorio dei principali disturbi del sonno, così come degli aspetti neuropsicologici. Questo lavoro è focalizzato sulla fisiopatologia, epidemiologia, valutazione diagnostica e trattamento dell’OSA pediatrica e fornisce una review esaustiva dei dati relativi ai decorsi comportamentali e cognitivi emersi dalle ricerche eseguite. Gli studi qui presentati sono stati individuati attraverso una ricerca bibliografica utilizzando i database Medline, Pubmed e Psycinfo. Gli studi presentati in questo lavoro dimostrano i significativi effetti positivi della AT sull’OSA, sugli aspetti comportamentali e neuropsicologici nei pazienti pediatrici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail