Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2008 September;49(3) > Minerva Psichiatrica 2008 September;49(3):203-16

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Psichiatrica 2008 September;49(3):203-16

lingua: Italiano

Psicoterapia breve psicodinamica Adleriana: elementi teorici e indicatori di processo

Fassino S. 1, Amianto F. 1, Ferrero A. 2,3

1 Università di Torino Dipartimento di Neuroscienze Sezione di Psichiatria Ospedale San Giovanni Battista, Torino, Italia
2 Unità di Psicoterapia, DSM TO4, Chivasso Torino, Italia
3 SAIGA Istituto di Ricerca, Torino, Italia


PDF  


La psicoterapia breve ha ottenuto un crescente interesse a livello mondiale, in virtù della sua comprovata efficacia e di un favorevole rapporto costi/benefici. Lo scopo di questo lavoro è stato quello di descrivere la psicoterapia breve psicodinamica Adleriana (Brief Adlerian Psychodynamic Psycho-therapy, B-APP): una psicoterapia breve orientata psicodinamicamente che fa riferimento alla psicologia individuale (Individual Psychology, IP). La teoria della B-APP si fonda sui seguenti paradigmi: 1) l’individuo costituisce una unità psicosomatica integrata nel contesto sociale; 2) l’individuo ha la necessità di costruire e di regolare l’immagine di sé; 3) moduli di legame regolano le relazioni umane e rappresentano il simbolico “fil rouge” che collega gli elementi dello stile di vita. Gli obiettivi della terapia sono costituti da: 1) una risoluzione almeno parziale del problema connesso al focus; 2) una diminuzione o non incremento dei sintomi; 3) un miglioramento complessivo della qualità di vita. I risultati dipendono da cambiamenti intrapsichici e relazionali. Le indicazioni sono più relative che assolute. La possibilità di identificare un focus significativo è fondamentale. Lo schema di trattamento prevede 15 sedute suddivise in 5 fasi. La B-APP offre un approccio tecnico alla psicoterapia breve usufruibile in molti ambiti della psichiatria e della medicina di liaison, ad esempio gli interventi di prevenzione nei soggetti a rischio, il trattamento dei disturbi somatopsichici, dei disturbi alimentari, dei disturbi di personalità e dei disturbi emotivi infantili. Alcuni studi clinici di outcome, che hanno valutato l’utilizzo di questo approccio psicoterapeutico nel disturbo d’ansia generalizzato, nei disturbi alimentari ed in gravi disturbi di personalità ne hanno evidenziato una b

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail