Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2007 December;48(4) > Minerva Psichiatrica 2007 December;48(4):443-51

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Psichiatrica 2007 December;48(4):443-51

lingua: Italiano

Inquadramento degli attacchi di panico secondo la Psicoterapia Psicodinamica Integrata

Lago G. 1, Bottoni C. 2, Afshar S. 3

1 Istituto Romano Psicoterapia Psicodinamica Integrata (IRPPI), Roma
2 Istituto Romano Disturbi d’Ansia e Panico (IRDAP), Roma
3 Dipartimento di Psichiatria Ospedale Careggi, Firenze


PDF  


Una giustificata distinzione diagnostica ha portato a definire due patologie principali dei disturbi d’ansia: l’ansia-panico e l’ansia generalizzata. L’ansia-panico insorge repentinamente, spesso in un attacco del tipo fulmine a ciel sereno, che crea una linea di demarcazione nella biografia del soggetto, il quale è costretto, da quel momento, a occuparsi di un malessere che progressivamente riduce la sua libertà, la sua iniziativa e ne condiziona le scelte. Dall’altra parte abbiamo l’ansia generalizzata che è un terreno di coltura, una specie di cappa che da sempre veste il soggetto con vari sintomi emotivi che egli sente far parte della sua natura, ma che sono i presupposti per un disadattamento ed un forte calo dell’autostima.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail