Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2007 December;48(4) > Minerva Psichiatrica 2007 December;48(4):403-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  DISTURBI DELL’ALIMENTAZIONE


Minerva Psichiatrica 2007 December;48(4):403-9

lingua: Inglese

Conseguenze psicosociali della perdita di peso dopo chirurgia bariatrica in pazienti obesi: revisione della letteratura

Kinzl J. F.

Department of Psychiatry and Psychotherapy University Hospital, Medical University Innsbruck, Austria


PDF  


La chirurgia bariatrica è il trattamento di scelta per i soggetti affetti da obesità grave. Comunque, il trattamento chirurgico dell’obesità grave non mostra i medesimi risultati in tutti i pazienti, poichè numerosi fattori non chirurgici e psicologici si sono dimostrati giocare un ruolo significativo nei suoi risultati a lungo termine. La valutazione psicologica del paziente che perde peso dopo intervento chirurgico è raccomandata a causa della prevalenza di comorbidità psichiatriche in persone affette da obesità grave e l’adattamento comportamentale richiesto per ottenere risultati soddisfacenti. Una notevole psicopatologia è frequentemente riportata in soggetti affetti da obesità grave, particolarmente quelli sottoposti a chirurgia bariatrica. I risultati del follow-up dimostrano un significativo miglioramento, dopo intervento chirurgico, nella soddifazione quotidiana, qualità di vita, disturbi fisici, sensazioni emotive, stima di sé, comportamento alimentare e tratti della personalità nella maggior parte dei pazienti obesi. La perdita di peso, tuttavia, è connessa non solo a cambiamenti positivi ma anche a conseguenze negative in alcuni casi. Alcune variabili psicologiche sono fattori predittivi del successo della perdita di peso dopo chirurgia bariatrica. Pazienti con due o più disturbi mentali e/o con grave disturbo di personalità frequentemente incontrano maggiori difficoltà ad adattarsi alle rigide esigenze del comportamento alimentare controllato imposto dal trattamento chirurgico. Sebbene i risultati siano eterogenei, i miglioramenti complessivi nelle funzioni psicologiche sono una giustificaizone aggiuntiva per il trattamento chirurgico dell’obesità grave, ma devono essere sviluppate ulteriori strategie di intervento psicosociale per migliorare i risultati postoperatori, specialmente in pazienti gravi obesi con disordini psichiatrici e di personalità.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail