Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2007 Settembre;48(3) > Minerva Psichiatrica 2007 Settembre;48(3):339-45

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  DISTURBI DEL SONNO


Minerva Psichiatrica 2007 Settembre;48(3):339-45

lingua: Italiano

Il trattamento della sindrome delle apnee ostruttive durante il sonno: la ventilazione meccanica non invasiva a pressione positiva continua

Taurino A. E. 1, Fanfulla F. 2

1 Centro di Medicina del Sonno ad Indirizzo Cardio-respiratorio Fondazione Salvatore Maugeri IRCCS Istituto Scientifico di Montescano, Montescano (PV)
2 Centro di Medicina del Sonno ad Indirizzo Cardio-respiratorio Fondazione Salvatore Maugeri IRCCS Istituto Scientifico di Pavia, Pavia


PDF  


La terapia ventilatoria in modalita a pressione positive continua (continuous positive airway pressure, CPAP) è ampiamente utilizzata nel trattamento della sindrome delle apnee ostruttive durante il sonno (obstructive sleep apnea syndrome, OSAS). La CPAP si è dimostrata efficace nel ridurre i disturbi respiratori, nel ridurre la sonnolenza diurna e nel migliorare le misure di qualità della vita. Inoltre, la CPAP favorisce una riduzione delle pressione arteriosa sistemica e della morbilità e mortalità cardio-vascolare. Gli effetti collaterali, quali congestione nasale, secchezza delle mucose delle prime vie aeree, sono comuni nei pazienti sottoposti a trattamento con CPAP. L’impiego di umidificatori riscaldati e un’ottimale scelta delle maschere di ventilazione sono interventi dimostratesi efficaci nel prevenire la maggior parte di questi effetti collaterali.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail