Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2003 March;44(1) > Minerva Psichiatrica 2003 March;44(1):19-28

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Psichiatrica 2003 March;44(1):19-28

lingua: Inglese

The treatment of mother-child relationship. A monitoring study

Maestro S., Cesari A., Parrini B., Muratori F.


PDF  


Obiettivo. Scopo dello studio è la valutazione di quegli aspetti della relazione madre-bambino che in situazioni di psicopatologia dell'età evolutiva risentono favorevolmente di un certo tipo di intervento terapeutico.
Metodi. Disegno sperimentale: il tipo di valutazione (''monitoring study'') è caratterizzato da un approccio metodologico volto ad analizzare i risultati del trattamento di bambini con diagnosi di Disturbo Multisistemico dello Sviluppo (secondo la Classifica-zione Diagnostica ''Zero-to-Three''). Setting: tutti i soggetti dei 2 campioni (sperimentale e di controllo) sono stati selezionati tra i pazienti portati in consultazione per una valutazione presso il nostro Centro di Riferimento (CDR) per la Psicopatologia della I Infanzia. Il trattamento della coppia madre-bambino della durata di 1 anno è stato effettuato presso i servizi ambulatoriali dello stesso CDR. Composizione dei campioni: il campione sperimentale è costituito da coppie madre-bambino selezionate tra tutte quelle che hanno seguito il tipo di intervento da noi proposto e confrontato con il campione controllo in base all'età e al sesso dei bambini all'inizio (T1) del trattamento e dopo 1 anno (T2). Ciascuna diade è stata valutata a T1 e T2 attraverso l'applicazione della MIIG (Griglia di Valutazione dell'Interazione madre-bambino). Intervento: la psicoterapia ''lunga'' della relazione madre-bambino deriva dall'adattamento del modello di intervento introdotto dalla Scuola di Ginevra. Nello studio vengono analizzati sia i cambiamenti delle modalità di interazione dei soggetti affetti che l'nfluenza del ''fattore tempo'', particolarmente importante nell'età evolutiva.
Risultati. L'intervento psicoterapico della relazione madre-bambino riduce l'intensità del disturbo associato alla relazione, che tende a normalizzarsi.
Conclusioni. Alcuni comportamenti interattivi non cambiano in quanto meno sensibili al tipo di intervento effettuato. D'altro canto le aree di sviluppo riguardanti la comunicazione verbale cambiano in modo significativo determinando un miglioramento degli aspetti comunicativi in senso più globale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail