Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2002 March;43(1) > Minerva Psichiatrica 2002 March;43(1):11-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Psichiatrica 2002 March;43(1):11-22

Copyright © 2002 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Caratteristiche d’un campione d’utenti in età evolutiva inviati dal Servizio Sanitario pubblico in trattamento psicoterapico presso privati convenzionati

Finicelli C., Giussani S., Pierandrei M.


PDF  


Obiettivo. Scopo dello studio è stato rilevare la frequenza degli invii in trattamento psicoterapico presso privati convenzionati da parte del Servizio Sanitario pubblico di utenti in età evolutiva. Si è inoltre inteso conoscere le loro caratteristiche circa il sesso, l'età e la collocazione ambientale per confrontarle con dati rilevati a livello nazionale.
Metodi. Mediante uno studio epidemiologico descrittivo sono stati raccolti dati relativi all'utenza dell'area territoriale dell'Azienda Sanitaria Locale n. 1 della Provincia di Milano, avente una popolazione di 914.737 abitanti. Sono state inoltre incrociate variabili individuali ed ambientali (età, sesso, collocazione ambientale) e variabili del trattamento psicoterapeutico (età inizio, frequenza e durata del trattamento). Le misure utilizzate sono: valori assoluti, distribuzione di frequenze, tassi e x2.
Risultati. Il campione isolato è risultato di 84 utenti in età evolutiva, tasso 6,5 su 10.000 residenti della stessa età. Il 69% dei quali aveva iniziato la terapia nelle fasce d'età 5-9 e 10-14 anni. I maschi sono risultati prevalere nelle fasce d'età prescolari e scolari, le femmine in età adolescenziale. Il 71,4% del campione usufruiva di sedute a cadenza settimanale, particolarmente tra gli utenti che vivono presso la loro famiglia d'origine o la comunità. Il 90% del campione aveva iniziato il trattamento nel corso dei precedenti 4 anni.
Conclusioni. Viene sottolineata l'esigenza di progettare percorsi psicoterapeutici che tengano conto delle diverse variabili individuali ed ambientali esaminate. Viene inoltre evidenziata la funzione di raccordo svolta dagli operatori del servizio pubblico nella collaborazione con privati convenzionati volta a favorire risposte efficaci ed efficienti all'utenza.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail