Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2000 March;41(1) > Minerva Psichiatrica 2000 March;41(1):47-58

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

NOTE DI TERAPIA  


Minerva Psichiatrica 2000 March;41(1):47-58

lingua: Italiano

Efficacia clinica dell'aspartato di arginina nel trattamento dello stato di affaticamento psicofisico da stress in studenti universitari nel periodo precedente gli esami della sessione estiva (Studio in doppio cieco)

Dell'Erba G., Catania D., Imperatore A., Sancesareo G.


PDF  


Obiettivo. In questo studio, è stata valutata l'efficacia del trattamento cronico con aspartato di arginina versus placebo in soggetti sani sottoposti ad una peculiare condizione di affaticamento psicofisico da stress, quale quella che si verifica negli studenti in prossimità dell'inizio della sessione di esami.
Metodi. Per rispondere alle finalità dello studio, effettuato in doppio cieco controllato e randomizzato sono stati utilizzati, quali marker selettivi, i seguenti test psicometrici di autovalutazione: Rome Burnout Inventory (RBI), Wessely Fatigue Question-naire Modificato (WFQM), Beck Depression Inventory (BDI), State and Trait Anxiety Inventory (STAI). È stata inoltre utilizzata una metodica non invasiva per la determinazione degli ormoni da stress (cortisolo e testosterone) e dell'indice di affaticamento muscolare testosterone/cortisolo (T/C) nella saliva. Hanno partecipato allo studio 120 soggetti sani (49 femmine e 71 maschi, di età compresa tra i 20 ed i 27 anni), studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Roma «Tor Vergata». Le rilevazioni sono state effettuate con cadenza quindicinale durante le 10 settimane di trattamento con aspartato di arginina (3 g/die, per os).
Risultati. Sono stati registrati effetti statisticamente significativi operati dal trattamento con aspartato di arginina quando si sono esplorate le dimensioni collegate alla percezione soggettiva della fatica nei test psicometrici: RBI, WFQM, BDI. Inoltre, si è evidenziata una diminuzione dei livelli di cortisolo statisticamente significativa nelle femmine alla fine del trattamento con farmaco mentre nei maschi vi è una tendenza alla riduzione del cortisolo salivare anche se in questi ultimi non viene raggiunta la significatività statistica.
Conclusioni. Il presente lavoro indica che l'aspartato di arginina, rispetto al placebo, migliora la percezione soggettiva dello stato di affaticamento soggettivo sia nei maschi che nelle femmine. Tale efficacia potrebbe essere collegata anche ad un incremento della funzionalità delle fibre muscolari scheletriche che, in via indiretta, può essere confermato dal miglioramento significativo dell'indice T/C, espressione di un rapporto anabolico/catabolico positivo a livello muscolare, che si evidenzia in entrambi i sessi alla fine del trattamento. Nel loro insieme, i dati ottenuti suggeriscono che l'aspartato di arginina risulta efficace nella prevenzione e nel trattamento degli stati di affaticamento psicofisico da stress e delle sintomatologie asteniche ad essi correlate.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail