Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 2000 Marzo;41(1) > Minerva Psichiatrica 2000 Marzo;41(1):19-24

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Psichiatrica 2000 Marzo;41(1):19-24

lingua: Italiano

Analisi dei processi intrapsichici e interpersonali dei pazienti infartuati

Vespa A.


PDF  


Obiettivo. In questo studio sono stati valutati i processi intrapsichici e interpersonali della struttura della personalità dei pazienti infartuati.
Metodi. A tal fine sono stati campionati 60 soggetti infartuati, ad un mese circa dall'insorgenza dell'infarto, suddivisi per sesso, età, stato civile, livello culturale, e patologia. Tutti i soggetti hanno svolto il test ASCI ‹ Analisi Strutturale del Comportamento Interpersonale, di P. Scilligo, L. S. Benjamin, che sulla base del DSM3 valuta la struttura della personalità a livello intrapsichico e interpersonale. È stata applicata l'Analisi Fattoriale.
Risultati. Dai risultati emerge che i pazienti infartuati mostrano una tendenza all'autocritica e all'oppressione di sé e presentano dei valori alti nelle dimensioni del modello ASCI che indicano, a livello intrapsichico, «Controllo negativo». Coloro che riportano tali punteggi tendono ad opprimersi con accuse verso di sé accompagnate da sensi di colpa, vergogna e inadeguatezza. Potrebbero presentarsi anche comportamenti auto-punitivi fino, nei casi estremi, a trascurare e non curare malattie e ferite.
Conclusioni. È fondamentale (nell'ambito della riabilitazione cardiologica) formulare un intervento psicoterapeutico appropriato che possa agire effettivamente sul livello intrapsichico e quindi sulle strutture profonde, in modo che il paziente infartuato possa prendere consapevolezza e, di conseguenza, rinunciare ai suoi meccanismi negativi e talvolta addirittura autolesivi. Il modello ASCI si pone come indicatore del processo psicoterapeutico appropriato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail