Home > Riviste > Minerva Psichiatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Psichiatrica 1999 June;40(2) > Minerva Psichiatrica 1999 June;40(2):139-46

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PSICHIATRICA

Rivista di Psichiatria, Psicologia e Psicofarmacologia


Official Journal of the Italian Society of Social Psychiatry
Indexed/Abstracted in: EMBASE, e-psyche, PsycINFO, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

CASI CLINICI  


Minerva Psichiatrica 1999 June;40(2):139-46

Copyright © 1999 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

“Qualche parola sulla morte...” (Considerazioni sul decesso di alcuni pazienti psichiatrici)

Giroletti A., Politi P.


PDF  


Non solo l'istituzione medica, ma anche quella psichiatrica, temono particolarmente l'incontro con la morte a causa delle implicazioni simboliche che essa comporta. A fronte di una più elevata mortalità dei malati di mente rispetto alla popolazione generale sta il dato empirico che lo psichiatra, al di fuori della sua attività di consulente ospedaliero, ben raramente si trova impegnato nel trattamento di un paziente che muore. A partire da questa riflessione gli Autori esaminano sinteticamente alcune emblematiche storie cliniche di pazienti deceduti durante o subito dopo la degenza presso il Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura di Pavia. Ciò ha permesso di visualizzare alcune modalità di morire, in psichiatria, e di riflettere su quanto accaduto nell'équipe ospedaliera nel periodo immediatamente precedente il decesso.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail