Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2014 September;53(3) > Minerva Pneumologica 2014 September;53(3):133-6

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pneumologica 2014 September;53(3):133-6

Copyright © 2014 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Italiano

Ricerca micobatterica con TBNA nelle linfoadenopatie mediastiniche con aspetto necrotico colliquativo

Guarino C. 1, Cesaro C. 1, Iadevaia C. 2, Derosa N. 3, Turco A. 1, Santoro G. 4, Del Giudice A. 4, Cioffi G. 2, Della Gatta O. 5, La Cerra G. 2, Mazzarella G. 2

1 Unità Operativa Complessa di Broncologia, Azienda Ospedaliera dei Colli‑Monaldi, Napoli, Italia; 2 Clinica Pneumologica, SUN‑Azienda Ospedaliera dei Colli‑Monaldi, Napoli, Italia; 3 Unità Operativa Complessa di Anatomia e Istologia Patologica, Azienda Ospedaliera dei Colli‑Monaldi, Napoli, Italia; 4 Microbiologia e Virologia, Azienda Ospedaliera dei Colli‑Monaldi, Napoli, Italia; 5 Unità Operativa Complessa di Anestesia e TIPO, Azienda Ospedaliera dei Colli‑Monaldi, Napoli, Italia


PDF  


OBIETTIVO: La trans bronchial needle aspiration (TBNA) è una metodica mini-invasiva che consente il prelievo di campioni biologici da linfonodi ilo-mediastinici. Le linfoadenopatie mediastiniche possono essere espressione di molteplici quadri patologici. Nei pazienti con infezione da micobatteri i linfonodi possono assumere un aspetto CT necrotico-colliquativo anche in assenza di lesioni del parenchima polmonare. Scopo dello studio è quello di verificare l’utilità del lavaggio del cateterino della TBNA nella ricerca dei micobatteri in tutti i casi di linfoadenopatie mediastiniche con caratteristiche CT necrotico colliquative.
METODI: Sono stati esaminati nell’anno 2013 14 pazienti, 12 maschi e 2 femmine, di età compresa tra 45 e 83 anni con linfoadenopatia ilo-mediastiniche. Tutti i pazienti dopo scansioni CT/PET sono stati sottoposti a fibrobroncoscopia con esecuzione di TBNA delle stazioni linfonodali 4R (8 pazienti) e 7 (8 pazienti) e il materiale è stato processato effettuando il lavaggio postprocedura del cateterino per la ricerca dei micobatteri.
RISULTATI: Le indagini microbiologiche sui 14 campioni prelevati dal cateterino delle TBNA hanno evidenziato in 1 caso la positività per Mycobacterium tuberculosis complex (MTC) con sensibilità alla rifampicina, il test Xpert MTB-RIF (amplificazione genica diretta) di ultima generazione. La diagnosi microbiologica rapida è stata confermata dalla positività colturale a 34 giorni con successiva identificazione e antibiogramma allestito sulla stessa coltura. I restanti tredici campioni sono risultati negativi alla ricerca per micobatteri sia su amplificazione genica diretta che su successivo esame colturale su terreno liquido e solido. Nei restanti 13 pazienti si è fatta diagnosi con step successivi alla TBNA.
CONCLUSIONI: Le metodiche di campionamento mini-invasivo del mediastino sono preziose e spesso conclusive; devono essere considerate complementari e/o di supporto alla mediastinoscopia nella diagnosi dei processi espansivi del mediastino. Nelle linfoadenopatie mediastiniche con caratteristiche CT necrotico colliquative è utile anche la ricerca microbiologica per l’identificazione dei micobatteri previo lavaggio del cateterino della TBNA postagoaspirazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail