Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2013 Marzo;52(1) > Minerva Pneumologica 2013 Marzo;52(1):1-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  AGGIORNAMENTO SULLA NIV


Minerva Pneumologica 2013 Marzo;52(1):1-14

lingua: Inglese

Applicazioni della NIV per la terapia respiratoria acuta: la NIV nei pazienti ipercapnici acuti

Riera J. 1, 2, Ferrer J. 2, 3, 4

1 Critical Care Department, Vall d’Hebron University Hospital, Vall d’Hebron Research Institute, Barcelona, Spain;
2 Department of Medicine, Barcelona Autonomous University, Barcelona, Spain;
3 Department of Pneumology, Vall d’Hebron University Hospital, Vall d’Hebron Research Institute, Barcelona, Spain;
4 Centro de Investigación Biomédica en Red. Enfermedades Respiratorias (CIBERES), Instituto de Salud Carlos III, Madrid, Spain


PDF  


Esistono prove di alta qualità circa i vantaggi dell’uso della ventilazione non invasiva (non invasive ventilation, NIV) nei pazienti con insufficienza respiratoria ipercapnica (acute hypercapnic respiratory failure, AHRF). La riacutizzazione di broncopneumopatia cronica ostruttiva (broncopulmonary chronic obstruction, BPCO) è la causa più comune di AHRF. Un punto molto importante è l’identificazione precoce e precisa dei pazienti con AHRF che possano chiaramente beneficiare dell’applicazione della NIV e dei soggetti ventilati nei quali la tecnica non riesce. Questa selezione accurata potrebbe migliorare in modo significativo il successo della NIV. Un’altra condizione indispensabile per il successo della NIV è la tolleranza del paziente alla tecnica. La scelta di un’interfaccia adeguata, di una modalità di ventilazione adatta ed efficace e della corretta umidificazione dell’aria potrebbe contribuire ad una maggiore aderenza del paziente alla NIV. La tolleranza notevole del sistema con cannula nasale ad alta portata e i suoi effetti sulla funzione respiratoria la rendono una modalità opzionale per ventilare i pazienti ipercapnici. Inoltre, i sistemi extracorporei recentemente semplificati possono essere associati alla NIV per evitare una ventilazione invasiva. Nel presente articolo, questi argomenti vengono riesaminati sulle base delle prove scientifiche disponibili. La revisione è in primo luogo focalizzata sulle indicazioni basate sull’evidenza e sulle controindicazioni della NIV per i pazienti con AHRF, prosegue con una panoramica dei punti importanti associati all’applicazione della NIV e si conclude con le nuove terapie ad essa collegate.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail