Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2011 September;50(3) > Minerva Pneumologica 2011 September;50(3):193-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  DISORDINI DEL SONNO


Minerva Pneumologica 2011 September;50(3):193-9

lingua: Inglese

La misurazione dei movimenti periodici delle gambe durante il sonno e la veglia

Zucconi M. 1, Ferri R. 2

1 Sleep Disorders Centre, Department of Clinical Neurosciences, San Raffaele Hospital, Milan, Italy;
2 Sleep Research Centre, Department of Neurology I.C., Oasi Institute for Research on Mental Retardation and Brain Aging (IRCCS), Troina, Enna, Italy


PDF  


I movimenti periodici delle gambe (periodic leg movements, PLM) sono movimenti ripetitivi degli arti che si verificano generalmente durante sonno (periodic leg movements occurring during sleep, PLMS), ma essi si possono osservare anche in veglia (periodic leg movements occurring during wakefulness, PLMW), specialmente nei pazienti con sindrome delle gambe senza riposo (restless legs syndrome, RLS). I criteri standard indicano che i movimenti delle gambe (leg movements, LM) devono essere contati come PLM quando il segnale elettromiografico derivato dai muscoli tibiali anteriori mostra attivazioni lunghe tra 0,5 e 10 s, separate da un intervallo intermovimento tra 5 e 90 s, e che si presentano in serie di almeno quattro movimenti consecutivi. Il parametro principale che se ne estrae è l’indice per ora di sonno o di veglia (PLMS index o PLMW index). Le nuove regole per la valutazione dei PLM rappresentano una passo avanti rispetto a quelle precedenti poiché prendono in considerazione criteri di ampiezza, durata e frequenza che in passato erano causa di confusione. Attualmente, tre parametri aggiuntivi (indice totale dei LM, indice di periodicità e distribuzione temporale), oltre al classico indice di PLMS, offrono un aiuto importante per il supporto della diagnosi di RLS.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail