Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2007 Settembre;46(3) > Minerva Pneumologica 2007 Settembre;46(3):223-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  UN AGGIORNAMENTO SULLA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NOTTURNE


Minerva Pneumologica 2007 Settembre;46(3):223-8

lingua: Inglese

Trattamento con dispositivi orali per il russamento e l’apnea/ipoapnea ostruttiva notturna

Fleetham J. A.

The Lung Centre, Vancouver, BC, Canada


PDF  


I dispositivi orali (oral appliance: OA) vengono comunemente impiegati per il trattamento del russamento e dell’apnea-ipoapnea ostruttiva notturna (obstructive sleep apnea-ipoapnea: OSAH). Gli OA aumentano le dimensioni delle vie aeree superiori o spostando in avanti la mandibola o la lingua. Gli OA per l’avanzamento della mandibola rappresentano il tipo di dispositivo più utilizzati. Essi necessitano della presenza di almeno 8 denti in ognuno degli archi mandibolari e mascellari e il grado di avanzamento della mandibola può essere calibrato. Sta aumentando l’evidenza che gli OA migliorano l’insonnia, la pressione arteriosa e gli indici dei disturbi respiratori del sonno. Tuttavia, la pressione positiva continua delle vie aeree (continuous positive airway pressare: CPAP) si è dimostrata essere più efficace rispetto agli OA nel migliorare l’insonnia, lo stato di salute e gli indici dei disturbi respiratori notturni e rimane il trattamento principale per l’OSAH. Le linee guida attuali raccomandano gli OA in pazienti selezionati con OSAH lieve-moderata. Inoltre, gli OA rappresentano il miglior trattamento alternativo per i pazienti con OSAH che non accettano o non sono in grado di effettuare la terapia CPAP. La terapia OA può anche essere indicata quale adiuvante alla CPAP quanto il paziente non dorma a casa o non ha a disposizione una presa elettrica. La terapia OA dovrebbe essere supervisionata sia da medici che da odontoiatri esperti nella gestione dei disturbi respiratori del sonno. I pazienti non dovrebbero avere patologie dentarie importanti e tutti i denti dovrebbero essere stati curati prima dell’inizio della terapia OA. Per verificare l’efficacia della terapia OA è necessario un monitoraggio durante il follow-up. I pazienti trattati con OA devono sottoporsi a un follow-up odontoiatrico a lungo termine.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail