Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2007 September;46(3) > Minerva Pneumologica 2007 September;46(3):183-90

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  UN AGGIORNAMENTO SULLA SINDROME DELLE APNEE OSTRUTTIVE NOTTURNE


Minerva Pneumologica 2007 September;46(3):183-90

Copyright © 2007 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Obesità e sindrome delle apnee ostruttive notturne

Kumar S., Kalra M.

1 Division of Pulmonary Medicine Cincinnati Children’s Hospital Cincinnati, OH, USA 2 Department of Pediatrics University of Cincinnati, Cincinnati, OH, USA


PDF  


Nel corso degli ultimi decenni si è avuto in tutto il mondo un aumento drammatico della prevalenza dell’obesità. Come risultato di questo aumento, le obesità associate alle morbilità stanno aumentando e sono diventate uno dei problemi principali per la salute pubblica. Una di tali morbilità è rappresentata dall’apnea ostruttiva notturna (obstructive sleep apnea: OSA). L’eziologia dell’OSA è multifattoriale e dipende da un’interazione complessa tra fattori correlati all’anatomia delle vie aeree superiori e al loro controllo neuromuscolare. L’obesità può potenzialmente contribuire alla patogenesi dell’OSA tramite modificazioni di entrambi questi meccanismi. Quando non viene trattata, l’OSA si associa in modo indipendente con deficit neurocognitivi e sequele cardiovascolari e metaboliche. L’OSA di per sé può peggiorare ulteriormente l’obesità. L’identificazione precoce e il trattamento dell’OSA non devono perciò essere sottovalutate. La perdita di peso rappresenta una componente importante della gestione dell’OSA nei soggetti obesi. Dal momento che gli approcci non chirurgici per perdere peso non hanno avuto risultati ottimali, i pazienti obesi, in particolare quelli con obesità grave, si stanno sempre più sottoponendo ad interventi chirurgici bariatrici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail