Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2006 December;45(4) > Minerva Pneumologica 2006 December;45(4):215-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pneumologica 2006 December;45(4):215-9

lingua: Inglese

Anormalità respiratorie nei pazienti con cirrosi epatica: non esclusivamente la sindrome epatopolmonare

Amitrano L. 1, De Michele F. 2, Guardascione M. A. 1, Menchise A. 1, Manguso F. 1, Ames P. R. 3, Santaniello W. 4, Calise F. 4, Balzano A. 1

1 Unit of Gastroenterology A. Cardarelli Hospital, Naples, Italy
2 Unit of Respiratory Pathophysiology A. Cardarelli Hospital, Naples, Italy
3 Department of Hematology, Inverclyde Royal Hospital, Greenock, Scotland
4 Unit of Hepato-biliary Surgery and Liver Transplantation A. Cardarelli Hospital, Naples, Italy


PDF  


Obiettivo. I pazienti con cirrosi epatica valutati per il trapianto di fegato possono presentare non solo l’ipossiemia arteriosa che caratterizza la sindrome epatopolmonare, ma anche diverse anormalità degli scambi gassosi, la cui prevalenza e significato clinico non sono ben definiti.
Metodi. Abbiamo valutato i test di funzionalità polmonare, i volumi polmonari e i parametri degli scambi gassosi arteriosi in 167 pazienti cirrotici consecutivi.
Risultati. Sono state osservate alte prevalenze di alterazioni della diffusione polmonare (DLCOsb, DLCO/ VA). Nel 39% dei casi era presente una DA-aO2 >15 mmHg, mentre una franca ipossiemia era presente solo nel 7,7% dei pazienti. Nel 54,5% dei pazienti era presenta una PCO2 <35 mmHG, mentre nel 46,7% di essi il pH era > a 7,45.
Conclusioni. Tutte queste alterazioni indicano uno stato ipossiemico latente in questi pazienti, che può comparire prima della comparsa dell’ipossiemia arteriosa. Tuttavia, esse non correlavano con il punteggio Child Pugh o con il grado delle varici esofagee. Nel loro insieme, esse devono essere considerate come dei marcatori della complessa alterazione dell’emodinamica sistemica presente nei pazienti con cirrosi epatica ma il loro significato clinico non è al momento completamente chiaro. E’ stata discussa l’utilità dello screening per tali alterazioni in tutti i candidati al trapianto di fegato.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail