Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2004 Dicembre;43(4) > Minerva Pneumologica 2004 Dicembre;43(4):183-8

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus

 

Minerva Pneumologica 2004 Dicembre;43(4):183-8

 ARTICOLI ORIGINALI

Azitromicina/ceftriaxone per via endovenosa seguiti da azitromicina per os versus levofloxacina per via endovenosa seguita da levofloxacina per os nel trattamento dei pazienti ospedalieri con polmonite acquisita in comunità

Zervos M., Andrews C., Amsden G., Knirsch C., Swanson R., De Caprariis P., Mandell L.

Obiettivo. Le opzioni terapeutiche per i pazienti ospedalizzati con polmonite acquisita in comunità comprendono una terapia combinata con ß-lattamina e macrolide oppure una monoterapia con un florochinolone ad azione antipnemococcica. Nel presente lavoro abbiamo messo a confronto l'efficacia clinica e la sicurezza della terapia sequenziale con azitromicina (500 mg/die) e ceftriaxone (1 g/die) per via endovenosa, seguita da azitromicina (500 mg/die) per os, con un regime terapeutico a base di levofloxacina (500 mg/die) per via endovenosa, seguito da levofloxacina per os (500 mg/die), in pazienti affetti da polmonite acquisita in comunità di grado moderato/severo.
Metodi. È stato condotto uno studio aperto, multicentrico, randomizzato. La durata del trattamento è stata pari a 7-10 giorni nel caso della terapia sequenziale con azitromicina e ceftriaxone, 7-14 giorni nel caso della terapia con levofloxacina. I risultati di tipo clinico e batteriologico sono stati analizzati al giorno 12-16 (fine del trattamento) e al giorno 28-35 (fine dello studio).
Risultati. Centodieci e 102 pazienti sono stati sottoposti al trattamento con azitromicina più ceftriaxone e con levofloxacina, rispettivamente. La durata della degenza ospedaliera è stata di 8,3 giorni verso 8,6 giorni rispettivamente. La maggior parte dei pazienti si collocava nelle classi di rischio III/IV (Fine Pneumonia Severity Index); il valore medio dell'indice di rischio era simile nei 2 casi (97,7 con azitromicina più ceftriaxone; 97,8 con levofloxacina). L'età media dei pazienti era pari a 70,7 anni nel gruppo trattato con azitromicina più ceftriaxone e 72,8 anni nel gruppo trattato con levofloxacina. Nell'analisi della popolazione clinicamente valutabile, i tassi di successo clinico (guarigione o miglioramento) alla fine del trattamento erano pari a 91,5% con azitromicina più ceftriaxone e 89,3% con levofloxacina. I tassi di successo clinico alla fine dello studio (solo guarigione) erano pari a 89,2% con azitromicina più ceftriaxone e 85,1% con levofloxacina (intervallo di confidenza al 95%: ­6,7%, 14,8%). I tassi di risposta relativi agli agenti patogeni di più frequente isolamento erano simili in entrambi i gruppi. Anche l'incidenza degli eventi avversi correlati alla terapia presentava un valore analogo tra i 2 gruppi.
Conclusioni. La terapia con azitromicina più ceftriaxone per via endovenosa, seguita da azitromicina per os ha dimostrato di possedere un'efficacia e una sicurezza analoghe alla terapia con levofloxacina per via endovenosa seguita da levofloxacina per os, nel trattamento dei pazienti ospedalizzati con polmonite acquisita in comunità.


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina