Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2004 Settembre;43(3) > Minerva Pneumologica 2004 Settembre;43(3):131-42

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pneumologica 2004 Settembre;43(3):131-42

lingua: Italiano

Fattori prognostici nel carcinoma polmonare non a piccole cellule in stadio avanzato

Buccheri G., Ferrigno D., Barisione E., Noceti P.


PDF  


I fattori prognostici continuano ad avere un ruolo critico nello spiegare la sopravvivenza dei pazienti con cancro del polmone, risultando importanti nella scelta fra le diverse modalità di trattamento, nella stratificazione dei pazienti per gruppi di rischio comparabili e nella comprensione della natura biologica della malattia.
Tradizionalmente, l'estensione anatomica della malattia, il performance status, e pochi altri parametri antropometrici sono le variabili ritenute indispensabili per un accertamento prognostico affidabile. Special-mente nel carcinoma polmonare a piccole cellule, ma anche negli stadi avanzati del carcinoma non a piccole cellule, l'uso di semplici test biochimici è considerato una scelta preziosa e supplementare. Per anni, ad esempio, i marcatori tumorali sierici sono stati usati per monitorare il decorso clinico dei pazienti con cancro del polmone e la loro capacità prognostica, ormai, è inequivocabilmente provata. Più recentemente, alcuni determinanti prognostici di natura biologica hanno richiamato l'attenzione dei ricercatori offrendo nuovi campi di ricerca e applicazione clinica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail