Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2003 Settembre;42(3) > Minerva Pneumologica 2003 Settembre;42(3):101-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

  BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA


Minerva Pneumologica 2003 Settembre;42(3):101-14

lingua: Inglese

Oxidative stress in chronic obstructive pulmonary disease

Bowler R. P., Balkisson R. C., Crapo J. D.


PDF  


Il fumo di tabacco contiene un'elevata concentrazione di agenti ossidanti e rappresenta la principale causa di malattia polmonare cronica ostruttiva. Il fumo di tabacco induce anche una risposta infiammatoria, che aumenta la produzione di un'ampia varietà di specie reattive dell'ossigeno e dell'azoto, in grado di amplificare il danno a livello polmonare. Il carico eccessivo di agenti ossidanti sia di tipo esogeno che endogeno viene controbilanciato da una molteplicità di sistemi difensivi ad azione antiossidante, che vengono espressi in grande quantità a livello del polmone, e che includono il glutatione e l'enzima superossido dismutasi extracellulare. Nonostante le attuali strategie terapeutiche di natura farmacologica contro la malattia polmonare cronica ostruttiva non includano solitamente gli agenti antiossidanti, gli studi preclinici condotti su modelli animali suggeriscono che gli agenti antiossidanti superossido dismutasi-mimetici possono rappresentare un nuovo tipo di approccio terapeutico per la prevenzione e il trattamento della malattia polmonare cronica ostruttiva.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail