Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2002 Settembre;41(3) > Minerva Pneumologica 2002 Settembre;41(3):91-100

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pneumologica 2002 Settembre;41(3):91-100

lingua: Italiano

Basi immunopatologiche e prospettive terapeutiche delle allergopatie respiratorie in età pediatrica

Tosca M., Ciprandi G.


PDF  


La reazione allergica è caratterizzata da una sintesi abnorme di IgE specifiche, che risulta essere sotto il controllo delle sottopopolazioni linfocitarie T helper 1, 2 e 3.
Le malattie allergiche sono in continuo incremento ed una possibile causa di questo fenomeno risiederebbe nel difetto dei meccanismi di maturazione del sistema immunitario, che tende a mantenere una polarizzazione Th2.
Esiste una stretta correlazione tra le vie aeree superiori e quelle inferiori: in particolare, la rinite allergica, la rinite infettiva virale e la rinosinusite possono peggiorare il quadro della patologia asmatica, specie in età pediatrica.
Appare pertanto fondamentale il poter disporre di strumenti diagnostici che riconoscano correttamente queste patologie a carico delle vie aeree superiori nei soggetti asmatici.
Infatti, un adeguato trattamento di queste patologie permette di trattare con successo il soggetto asmatico.
In particolare, esistono delle evidenze cliniche che hanno dimostrato come un trattamento continuativo con farmaci antiistaminici dotati di attività antiallergica, quali la terfenadina e la cetirizina, abbia consentito di ridurre significativamente la sintomatologia respiratoria, anche a carico delle vie aeree inferiori, di controllare la flogosi allergica, di prevenire le infezioni a carico delle vie aeree superiori e di esercitare un impatto positivo sugli aspetti farmacoeconomici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail