Home > Riviste > Minerva Pneumologica > Fascicoli precedenti > Minerva Pneumologica 2000 September-December;39(3-4) > Minerva Pneumologica 2000 September-December;39(3-4):105-10

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PNEUMOLOGICA

Rivista sulle Malattie dell’Apparato Respiratorio


Official Journal of the Italian Society of Thoracic Endoscopy
Indexed/Abstracted in: EMBASE, Scopus, Emerging Sources Citation Index


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pneumologica 2000 September-December;39(3-4):105-10

lingua: Italiano

La misurazione del PEF come metodica per l'individuazione del broncospasmo indotto da esercizio fisico in giovani atleti

Mancini A., Isak A., Pezzulo E., Buonanno S., Signoriello G., Caputi M.


PDF  


Obiettivo. Il broncospasmo indotto da esercizio fisico (EIB), l'ostruzione bronchiale di breve durata che si verifica entro 30 minuti dalla cessazione di un esercizio fisico di media entità, può colpire fino al 90% dei soggetti asmatici e fino al 35% di soggetti senza storia clinica di asma (comprese categorie selezionate come gli atleti). La morbidità e la mortalità per asma sono aumentate negli ultimi anni, soprattutto nelle classi sociali più basse. La misura del picco di flusso espiratorio (PEF) si è rivelata un test capace di svelare una condizione di EIB.
Metodi. È stato condotto uno studio su 60 giovani atleti di sesso maschile, membri di una scuola calcio, che sono stati sottoposti ad un test da sforzo rappresentato da una corsa libera di 1500 metri, preceduta da un colloquio informativo. Di essi, 6 (10%) riferivano asma allergico, ma non assumevano terapia, altri 8 riferivano familiarità allergica. Lo studio era suddiviso in 12 sessioni, ad ognuna delle quali partecipavano 5 atleti. Subito dopo la corsa veniva misurata la frequenza cardiaca ed il PEF, quest'ultimo anche prima e a 5, 10 e 30 minuti. Il giorno successivo alla corsa gli atleti venivano sottoposti a challenge con metacolina. L'EIB è stato misurato dalla riduzione del PEF del 15% dopo 5, 10 o 30 minuti dalla conclusione della prova.
Risultati. Il test ha mostrato una differenza statisticamente significativa tra il PEF misurato prima ed il PEF misurato dopo l'esercizio. In più è stata osservata una relazione significativa tra l'EIB e fattori quali la familiarità atopica, la frequenza cardiaca, una storia clinica di asma e la broncoreattività alla metacolina.
Conclusioni. L'indagine condotta ha permesso di esprimere in conclusione che questo test ha molti aspetti positivi tra cui la semplice attivazione.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail