Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Articles online first > Minerva Pediatrica 2014 Jul 14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

Minerva Pediatrica 2014 Jul 14

lingua: Italiano

Prime linee-guida per l’uso della webcam bidirezionale con bambini affetti da patologia oncologica in fase avanzata

Giacon B. 3, Biassoni V. 3, Clerici C. A. 1, 2, Spreafico F. 3, Meazza C. 3, Veneroni L. 3, 2, Massimino M. 3

1 SSD Psicologia Clinica, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano;
2 Dipartimento di Fisiopatologia Medico Chirurgica e dei Trapianti, Università degli Studi di Milano;
3 S.C. Pediatria, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori, Milano


PDF  


OBIETTIVO: Il lavoro presenta linee-guida per gli operatori scolastici relative all’impiego di webcam bidirezionale a fini di continuità scolastica con bambini affetti da patologia oncologica. Le linee-guida proposte mirano a preparare gli operatori scolastici circa gli interessi dei soggetti coinvolti nell’interazione (bambino malato, compagni, insegnanti).
METODI: Sono state condotte ripetute osservazioni cliniche in seguito a frequentazione scolastica virtuale (richiesta dai genitori) di bambini in cura presso il reparto di oncologia pediatrica. Nel corso di tale frequentazione virtuale gli operatori scolastici hanno richiesto consulenze all’équipe psicologica per le difficoltà insorte.
RISULTATI: Le difficoltà emerse sono: (1) difficoltà per il bambino malato relative a impedimenti funzionali e a timori di possibili esperienze di vergogna per cambiamenti fisici, (2) difficoltà per i compagni di classe dovute a legami affettivi con il bambino malato e a dinamiche di identificazione, (3) difficoltà professionali e personali degli insegnanti.
CONCLUSIONI: Sono state formulate alcune linee guida per orientare preside e insegnanti nell’adozione a scuola dello strumento webcam per bambini affetti da malattia oncologica. È sottolineata l’importanza di acquisire alcune informazioni in merito all’opinione del bambino malato rispetto alla sua frequentazione virtuale, alla malattia e ai compagni di classe. È anche indicata la necessità che gli insegnanti considerino le proprie e altrui possibili reazioni emotive e l’eventuale coinvolgimento di uno specialista in psicologia clinica.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

barbara.giacon@istitutotumori.mi.it