Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2014 Febbraio;66(1) > Minerva Pediatrica 2014 Febbraio;66(1):17-22

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2014 Febbraio;66(1):17-22

lingua: Inglese

Caratteristiche dell’ultrasonografia cerebrale nelle gravidanze multiple ottenute da concepimento spontaneo comparate con quelle ottenute mediante tecniche di riproduzione assistita: studio osservazionale trasversale sulla popolazione

Smilari P. 1, Praticò A. D. 1, Salafia S. 1, Praticò E. R. 1, Cilauro S. 2, Saporito A. 2, Pavone P. 1, Ruggieri M. 1

1 Unit of Pediatrics, Department of Pediatrics University of Catania, Catania, Italy;
2 Neonatal Intensive Care Unit Department of Pediatrics University of Catania, Italy


PDF  


Obiettivo. Le gravidanze multiple ottenute da concepimento spontaneo o mediante tecniche di riproduzione assistita sono associate a una notevole quantità di complicanze, specie se comparate con le gravidanze singole. L’outcome delle gravidanze multiple ottenute con tecniche di riproduzione assistita è ancora materia di dibattito nella letteratura medica. Esse presentano infatti una più elevata incidenza di complicanze e mortalità perinatali e complicanze materne. Scopo dello studio era valutare se esistono differenze tra questi due gruppi di neonati.
Metodi. Si sono comparati i dati ottenuti mediante l’ultrasonografia cerebrale, alla nascita e al sesto mese di vita, in una coorte di 296 coppie o triplette di gemelli nati con tecniche di fecondazione assistita (63 gravidanze, 119 neonati) contro neonati nati ottenuti da un concepimento spontaneo (94 gravidanze, 177 neonati).
Risultati. Si sono registrate differenze significative tra le due popolazioni soltanto alla nascita, con un maggior numero di ecocerebrali normali nei nati da gravidanza spontanea, una maggiore incidenza di iperecogenicità transitoria nei nati da gravidanza indotta, e un più alto tasso di iperecogenicità persistente nei nati da gravidanza spontanea.
Conclusioni. Non sono state osservate differenze significative tra i due gruppi (P=0,959) nell'outcome a sei mesi di vita.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

terrenere178@tin.it