Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2013 Giugno;65(3) > Minerva Pediatrica 2013 Giugno;65(3):341-7

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  


Minerva Pediatrica 2013 Giugno;65(3):341-7

lingua: Italiano

Come interpretare il risultato dei nuovi test immunologici per la diagnosi di infezione tubercolare nel bambino

Remaschi G., Chiappini E., Bonsignori F., Mazzantini R., Galli L., De Martino M.

AOU Meyer, Dipartimento di Scienze per la Salute della Donna e del Bambino, Università di Firenze, Firenze, Italia


PDF  


I nuovi test immunologici disponibili per la diagnosi di tubercolosi (TB) sono rappresentati dagli interferon-γ release assays (IGRA). Negli adulti questi test hanno dimostrato una notevole specificità nella diagnosi di infezione tubercolare rispetto al test cutaneo tubercolinico (tuberculin skin test, TST), ma la loro superiore sensibilità rispetto al TST non è stata provata. Nei bambini l’interpretazione dei risultati ottenuti rimane tutt’ora controversa, specialmente nei bambini al di sotto dei 5 anni di età, nei quali sono riportati con frequenza variabile risultati indeterminati dei test. In questo studio riportiamo i più recenti dati della letteratura e le indicazioni delle attuali linee guida internazionali per l’impiego e l’interpretazione dei risultati dei test IGRA in pediatria.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

giulia.remaschi@gmail.com