Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2013 Aprile;65(2) > Minerva Pediatrica 2013 Aprile;65(2):173-8

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2013 Aprile;65(2):173-8

lingua: Inglese

Daptomicina e trattamento di infezioni sostenute da germi Gram positivi in età pediatrica: esperienza personale

Palma D. M. 1, Giordano S. 2, Neville Cracchiolo A. 1, Zangara V. 3, Coffaro G. 1, Tetamo R. 1

1 AORNAS Civico-di Cristina-Benfratelli II, Anesthesia and Resuscitation, Palermo, Italy;
2 Infective Disease Unit, AORNAS Civico-di Cristina-Benfratelli, Palermo, Italy;
3 University of Palermo, Pediatrics School of Medicine, Palermo, Italy


PDF  


Obiettivo. Il sempre più frequente riscontro di fenomeni di antibiotico-resistenza prodotto da germi Gram positivi è divenuto un serio problema nei pazienti pediatrici. La daptomicina è il capostipite degli antibiotici della classe dei lipopetidi ciclici, che ha dimostrato efficacia nel trattamento di infezioni sostenute da germi Gram positivi.
Metodi. Abbiamo eseguito un’analisi retrospettiva dei dati relativi a 7 pazienti pediatrici che hanno ricevuto daptomicina per il trattamento di infezioni sostenute da germi-Gram positivi, ricoverati presso il reparto di cardiochirurgia pediatrica dell’AORNAS Ospedale Civico-Di Cristina-Benfratelli di Palermo dal dicembre 2009 al settembre 2010. Sei pazienti erano affetti da cardiomiopatia congenita.
Risultati. Sette pazienti hanno ricevuto daptomicina. I micro-organismi isolati furono due S. aureus meticillino resistente, quattro S. epidermidis meticillino resistente e uno E. faecium. Sei infezioni furono riscontrate nel sangue mentre una era localizzata su cute e tessuti molli. In tutti i casi si era evidenziato il fallimento della antibioticoterapia empirica con persistenza di febbre ed emocolture positive prima dell’inizio della terapia con daptomicina. La somministrazione di daptomicina ha permesso di ottenere la defervescenza e la negativizzazione delle emocolture in 72 ore. Non si sono riscontrati eventi avversi legati alla somministrazione di daptomicina.
Conclusioni. Tutti i pazienti hanno mostrato un miglioramento, sebbene due di questi siano deceduti per le complicazioni legate alla patologia pre-esistente. Ulteriori studi sono necessari per migliorare le nostre conoscenze relative alle caratteristiche, la sicurezza e l’efficacia di daptomicina nei bambini, ma allo stato attuale la daptomicina sembra un farmaco promettente per il trattamento di queste infezioni nei pazienti pediatrici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

danipalma73@yahoo.it