Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2012 Agosto;64(4) > Minerva Pediatrica 2012 Agosto;64(4):385-94

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile

Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4946

Online ISSN 1827-1715

 

Minerva Pediatrica 2012 Agosto;64(4):385-94

 ARTICOLI ORIGINALI

Le infezioni da CVC nel paziente neoplastico di età pediatrica. Casistica monoistutuzionale

Coco I., Casale F., Indolfi P.

Service of Pediatric Oncology, Department of Pediatrics, Second University of the Studies in Naples, Naples, Italy

Obiettivo. L’obiettivo dello studio è stato quello di valutare in modo prospettico l’incidenza delle infezioni da CVC, i microrganismi maggiormente interessati, la condizione di aplasia dei pazienti nel momento del riscontro della positività delle emocolture e l’incidenza delle rimozioni espressa come numero di rimozioni eseguite/numero di emocolture positive.
Metodi. Tra il gennaio 2003 e il dicembre 2009 sono state effettuate su 120 pazienti, affetti da leucemia linfoblastica e mieloide acuta (38), linfoma Hodgkin e non-Hodgkin (17) e tumori solidi (65), 452 emocolture da CVC, con una media di 65 emocolture per anno e con una positività in media di 21 casi/anno. Le emocolture sono state eseguite, in iperpiressia (temperatura corporea >38 °C) quando clinicamente vi era un sospetto di infezione da CVC.
Risultati. Le emocolture da CVC risultate positive, escludendo le presunte contaminazioni, sono state 128 (28,3%) su 452 effettuate (31,4% positive per Gram+, 53,7% per Gram-, 14,9% per miceti) così distribuite: 21 di Staphylococcus epidermidis (16%), 10 di Escherichia coli (8%), 10 di Klebsiella pneumoniae (8%), 8 di Pseudomonas aeruginosa (6%), 8 di Staphylococcus aureus (6%), 6 di Enterobacter cloacae (5%), 4 di Candida parapsilosis (3%) e 61 di altri microrganismi (48%). È stato necessario effettuare un numero di 27 rimozioni di CVC. Infine sono stati analizzati i microorganismi più frequentemente associati a rimozioni del CVC e le percentuali di frequenza sono risultate del: 85% per i batteri Gram-; 8% per i batteri Gram+ e 7% per i miceti.
Conclusioni. Il nostro studio ha confermato che nei soggetti neoplastici di età pediatrica la prevalenza di infezioni CVC-correlate è da microrganismi Gram- e vi è un’associazione elevata di rimozioni del CVC per infezioni da Pseudomonas e Klebsiella, germi più frequentemente associati a condizioni cliniche di marcata aplasia midollare.

lingua: Italiano, Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina