Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2012 June;64(3) > Minerva Pediatrica 2012 June;64(3):333-9

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,764


eTOC

 

ARTICOLI ORIGINALI  


Minerva Pediatrica 2012 June;64(3):333-9

Copyright © 2012 EDIZIONI MINERVA MEDICA

lingua: Inglese

Studio prospettico sull’infezione umana da norovirus in bambini greci affetti da gastroenterite acuta

Mammas I. N. 1, Koutsaftiki C. 1, Nika E. 2, Vagia F. 2, Voyatzi A. 2, Spandidos D. A. 3, Theodoridou M. 4, Myriokefalitakis N. 1

1 First Department of Pediatrics, Penteli Children’s Hospital, Athens, Greece; 2 Department of Clinical Microbiology, Penteli Children’s Hospital, Athens, Greece; 3 Department of Clinical Virology, University of Crete School of Medicine, Crete, Greece; 4 First Department of Pediatrics, Aghia Sophia Children’s Hospital, University of Athens School of Medicine, Athens, Greece


PDF  


Obiettivo. I norovirus sono considerati la principale causa di gastroenterite acuta infantile nel mondo. Obiettivo del presente studio prospettico è stato quello di studiare la frequenza e le caratteristiche cliniche delle infezioni da norovirus in bambini di età inferiore ai 5 anni con gastroenterite acuta in Grecia.
Metodi. Campioni di feci di routine sono stati ottenuti da 227 bambini, 119 maschi e 108 femmine, affetti da gastroenterite acuta e ricoverati in un centro ospedaliero pediatrico di Atene tra il novembre 2008 e l’ottobre 2009. Tutti i campioni sono stati analizzati per verificare la presenza di antigeni di norovirus, rotavirus e adenovirus, usando immunodosaggi legati ad enzima convalidati.
Risultati. Il norovirus è stato rilevato in 8 (7,9%) bambini su 101 nel periodo tra il novembre 2008 e l’aprile 2009, mentre il rispettivo tasso durante il periodo tra il maggio 2009 e l’ottobre 2009 è stato di 1/126 (0,8%). Nel campione totale, il rotavirus è stato rilevato in 56 (24,7%) bambini e l’adenovirus in 5 (2,2%) bambini. In tre campioni (1,3%) cresceva il Campylobacter jejuni, mentre in 6 (2,6%) cresceva la Salmonella. In tutti i casi, il norovirus è stato rilevato quale unico agente patogeno virale. Tra i bambini positivi al norovirus e necessitanti di ricovero, la durata media della somministrazione di fluido endovenoso è stata di 3,5 giorni. La durata media del ricovero ospedaliero è stata di 4 giorni (intervallo da 3 a 5 giorni) e non differiva dalla durata del ricovero ospedaliero dei bambini positivi al rotavirus.
Conclusioni. I nostri risultati suggeriscono che il norovirus sia la seconda causa più comune di gastroenterite acuta contratta in comunità nei bambini greci, dopo il rotavirus. Sottolineiamo la necessità di implementare dosaggi per il rilevamento del norovirus ai fini della diagnosi clinica e la prevenzione della gastroenterite virale nei reparti pediatrici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

mammasjo@googlemail.com