Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2012 Febbraio;64(1) > Minerva Pediatrica 2012 Febbraio;64(1):101-19

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

  NUTRIZIONE NEONATALE E PEDIATRICA


Minerva Pediatrica 2012 Febbraio;64(1):101-19

lingua: Inglese

Reflusso gastroesofageo in pediatria; fisio(pato)logia e nuovi elementi di conoscenza per la diagnosi e il trattamento

Loots C. M. 1, Benninga M. A. 1, Omari T. I. 2

1 Pediatric Gastroenterology and Nutrition, Emma Children Hospital/, Academy Medical Centre, Amsterdam, The Netherland;
2 University of Adelaide, Adelaide, Australia


PDF  


Il RGE è il passaggio di contenuti gastrici nell’esofago e viene denominato come malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE) quando il RGE è fonte di sintomi e/o complicanze fastidiose. La MRGE nei lattanti e nei bambini è spesso difficile da diagnosticare e ancor più difficile da curare. La diagnosi di MRGE è ostacolata dal fatto che i sintomi del RGE come l’irritabilità e il pianto, il rifiuto del cibo e il rigurgito sono problemi comuni nei lattanti. Inoltre, tali sintomi non sono esclusivi della MRGE. I criteri diagnostici per la diagnosi obiettiva di MRGE con i test diagnostici comunemente utilizzati quali la pH-metria, la pH-impedenziometria e l’endoscopia sono scarsamente o per nulla definiti. Nella presente rassegna discuteremo dell’attuale comprensione della fisio(pato)logia della MRGE, dell’anamnesi nei lattanti e nei bambini, dei nuovi elementi di conoscenza nelle modalità diagnostiche e del ruolo degli interventi farmacologici e non-farmacologici.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

c.m.loots@amc.nl