Ricerca avanzata

Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2010 Dicembre;62(6) > Minerva Pediatrica 2010 Dicembre;62(6):569-84

FASCICOLI E ARTICOLI   I PIÙ LETTI   eTOC

ULTIMO FASCICOLOMINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile

Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532

Periodicità: Bimestrale

ISSN 0026-4946

Online ISSN 1827-1715

 

Minerva Pediatrica 2010 Dicembre;62(6):569-84

 REVIEW

Steatosi epatica non alcolica nel bambino: progressi recenti e nuove prospettive

Poggiogalle E., Olivero G., Anania C., Ferraro F., Pacifico L.

1 Dipartimento di Pediatria, Università degli Studi di Roma La Sapienza, Roma, Italia;
2 ASL RM B, “Comitato Scientifico” FIMP, Roma, Italia

La steatosi epatica non alcolica (non-alcoholic fatty liver disease, NAFLD) comprende un largo spettro di quadri istologici e malattie epatiche, in assenza di un consumo cronico di alcool. La forma più lieve è la steatosi semplice caratterizzata dall’accumulo di trigliceridi negli epatociti. La forma più grave è la steatoepatite non alcolica (non-alcoholic steatohepatitis, NASH) in cui sono presenti infiammazione e danno della cellula epatica. Sebbene sia difficile stabilire la prevalenza della malattia nel bambino, la NAFLD è probabilmente la causa principale di malattia epatica nell’età preadolescenziale ed adolescenziale. Nelle ultime due decadi l’aumento della prevalenza di sovrappeso e obesità spiega l’incremento della diagnosi di NAFLD quale causa di malattia epatica nella popolazione pediatrica mondiale. La NAFLD mostra una stretta associazione con l’obesità, il diabete di tipo 2 e la dislipidemia e la maggior parte dei pazienti affetti presenta insulino-resistenza. La NAFLD presenta numerosi aspetti della sindrome metabolica, una condizione fortemente eterogenea in presenza della quale vi sono alti rischi di malattia cardiovascolare. Solo la biopsia epatica è in grado di fornire una accurata diagnosi della NAFLD e il suo staging. L’individuazione di maker surrogati non invasivi e l’innovazione nelle tecniche della diagnostica per immagini potranno consentire lo screening nei soggetti a rischio di NAFLD. Mentre il trattamento ottimale resta da determinare, la modificazione dello stile di vita attraverso la dieta e l’esercizio fisico dovrebbe essere perseguita nei bambini con NAFLD. In questa review vengono presentate le attuali conoscenze, i recenti progressi e le sfide della NAFLD nel bambino, utili sia in campo clinico che di ricerca.

lingua: Inglese


FULL TEXT  ESTRATTI

inizio pagina