Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2010 October;62(5) > Minerva Pediatrica 2010 October;62(5):507-35

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  CONTROVERSIE IN PEDIATRIA NEL 2010 - PARTE I


Minerva Pediatrica 2010 October;62(5):507-35

lingua: Inglese

Prevenzione del suicidio tra i giovani. Revisione sistematica degli interventi disponibili basati sull’evidenza e delle loro implicazioni in Italia

Pompili M. 1,2, Innamorati M. 3, Vichi M. 4, Masocco M. 4, Vanacore N. 4, Lester D. 5, Serafini G. 1, Dominici G. 1, Girardi P. 1, De Leo D. 6, Tatarelli R. 1

1 Department of Neuroscience and Mental Health, Suicide Prevention Center, Sant’Andrea Hospital, La Sapienza University, Rome, Italy;
2 McLean Hospital, Harvard Medical School, Boston, MA, USA;
3 Università Europea di Roma, Rome, Italy;
4 Centre for Epidemiology, Surveillance and Health Promotion (CNESPS), National Institute of Health (ISS), Rome, Italy;
5 The Richard Stockton College of New Jersey, Pomona, NJ, USA


PDF  


Prevenzione del suicidio tra i giovani. Revisione sistematica degli interventi disponibili basati sull’evidenza e delle loro implicazioni in Italia.Il suicidio è una delle cause principali di morte nei bambini, negli adolescenti e nei giovani adulti. Il tasso di suicidio per i giovani di età compresa tra 15 e 24 anni è triplicato dal 1950, e attualmente il suicidio è la seconda o terza causa di morte in questo gruppo di età. Studi recenti indicano che l’incidenza dei tentativi di suicidio tra gli adolescenti supera il 10% ogni anno. Il ruolo dei caregiver e delle scuole (sia le scuole superiori sia le università) è importante nella valutazione, trattamento e prevenzione del comportamento suicidiario nei bambini e nei giovani. Il riconoscimento di fattori di rischio per il suicidio è di fondamentale importanza per la prevenzione. Inoltre, diversi programmi educativi hanno dimostrato un ruolo chiave nell’implementazione di strategie di prevenzione del suicidio. Essendo il suicidio un problema tra i giovani italiani, questo articolo fornisce una revisione dell’attuale evidenza disponibile del fenomeno e punta a sviluppare una strategia nazionale di prevenzione del suicidio con i diversi mezzi attualmente disponibili, soprattutto negli Stati Uniti.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

maurizio.pompili@uniroma1.it