Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2010 October;62(5) > Minerva Pediatrica 2010 October;62(5):485-97

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  CONTROVERSIE IN PEDIATRIA NEL 2010 - PARTE I


Minerva Pediatrica 2010 October;62(5):485-97

lingua: Inglese

Ottimizzazione dei risultati neurocomportamentali dopo parto prematuro: lezioni di neuroprotezione e intervento precoce

Bauer S. C. 1, Msall M. E. 2

1 Section of Developmental and Behavioral Pediatrics, University of Chicago Comer Children’s Hospital, Chicago, IL, USA;
2 Department of Pediatrics, Pritzker School of Medicine, Kennedy Research Center on Intellectual and Developmental Disabilities, University of Chicago Comer and LaRabida Children’s Hospitals, Chicago, IL, US


PDF  


Nelle ultime decadi, progressi nella medicina materno-fetale, ostetrica e neonatale hanno permesso di migliorare la sopravvivenza dei neonati prematuri. I neonati “very preterm” (<32 settimane di gestazione), che corrispondono ad una piccola percentuale (1,4%) di tutti i neonati, hanno riportato un netto incremento della loro sopravvivenza. Inoltre, i neonati “late preterm” (33-36 settimane di gestazione) sono una popolazione in crescita tra tutti i neonati pretermine e corrispondono a oltre il 10% di tutte le nascite. Entrambe le popolazioni di neonati vanno incontro a problematiche crescenti dopo la dimissione dall’Unità di terapia intensiva neonatale (NICU), dal punto di vista medico, nutrizionale, e di sviluppo. In modo simile, i neonati pretermine incontreranno difficoltà crescenti in ambito scolastico. Pertanto, i medici clinici devono conoscere i particolari problemi relativi allo sviluppo neurologico che interessano questa popolazione di bambini, oltre a ciò che essi sperimentano ai diversi livelli di sviluppo. Questa revisione descriverà l’impatto di selezionati interventi neonatali sui neonati “very preterm” e “late preterm”. Inoltre, gli Autori discuteranno le componenti di sviluppo e funzionali della prontezza a scuola in neonati “very preterm” e “late preterm”, utilizzando l’International Classification of Functioning, Disability, and Health (ICF) come classificazione della salute, abilitazione, incapacità, e partecipazione. Ciò permette di descrivere i punti di forza e le difficoltà dei bambini attraverso la struttura fisica e la funzione corporea, le attività e i ruoli sociali nel contesto dei supporti al bambino e alla famiglia. Gli Autori descriveranno il ruolo dei medici e delle altre figure professionali nel fornire supporto e coordinamento di cure nell’età infantile a neonati pretermine che sono stati curati con terapia intensiva neonatale.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail

sbauer@peds.bsd.uchicago.edu