Home > Riviste > Minerva Pediatrica > Fascicoli precedenti > Minerva Pediatrica 2009 October;61(5) > Minerva Pediatrica 2009 October;61(5):503-14

ULTIMO FASCICOLO
 

ARTICLE TOOLS

Estratti

MINERVA PEDIATRICA

Rivista di Pediatria, Neonatologia, Medicina dell’Adolescenza
e Neuropsichiatria Infantile


Indexed/Abstracted in: CAB, EMBASE, PubMed/MEDLINE, Science Citation Index Expanded (SciSearch), Scopus
Impact Factor 0,532


eTOC

 

REVIEW  PEDIATRIC INFECTIOUS DISEASES


Minerva Pediatrica 2009 October;61(5):503-14

lingua: Inglese

La risposta immunitaria come elemento chiave nella difesa dell’ospite contro i Staphylo-coccus aureus meticillino resistenti

Harrison C. J.

Section of Infectious Diseases, Children’s Mercy Hospital and, Clinics University of Missouri at Kansas City Kansas City, MO, USA


PDF  


Le infezioni da Staphylococcus aureus meticillino resistente (Methicillin resistant Staphylococcus aureus, MRSA) sono una frequente causa di visite mediche. Sia le differenze del patogeno che dell’ospite sono probabili fattori nel determinare la ricorrenza dell’infezione da MRSA in ospiti altrimenti sani. Tra questi ospiti i fattori responsabili sono l’alterata risposta immunitaria innata a livello della cute e dei tessuti molli. Questa review esamina quattro processi del sistema immunitario innato attraverso i quali l’ospite può prevenire le infezioni cutanee e dei tessuti molli da MRSA. Il primo riguarda i peptidi cationici antimicrobibi (cationic antimicrobial peptides, CAMPs) a livello della cute, degli organi cutanei e dei leucociti. Il secondo riguarda molecole chemotattiche secrete dai monociti e dai loro derivati. Il terzo è la proteina C reattiva, una opsonina primitiva e attivatore del complemento mentre il quarto riguarda le difese immunitarie mediate dai neutrofili. Infine l’ultimo riguarda la distruzione dei batteri fagocitanti mediata dai neutrofili intatti. Si tratta di un meccanismo di distruzione mediato dalle specie reattive dell’ossigeno (ROS), dai CAMP e dagli enzimi microbicidi. Una ulteriore meccanismo di difesa dei neutrofili recentemente descritto riguarda la distruzione extracellulare per mezzo dei neutrophil extracellular traps (NETs), prodotte dalla lisi dei neutrofili mediante un processo definito di NETosis. Il bilancio fra queste e altre simili risposte immunitarie innate e fattori di virulenza batterica detrminano probabilmente la colonizzazione/esposizione nelle infezioni cutanee e dei tessuti molli da MRSA.

inizio pagina

Publication History

Per citare questo articolo

Corresponding author e-mail